Crea sito

Autunno

Vino novello: assaporare l’autunno

Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere.
(C. Baudelaire)

vinonovello

Questo vino novello è delizioso, dal color rosso rubino, sapido e di non alta gradazione.

Gusto un calice di questo vino durante il mio “secondo round”, sono sola davanti al pc e le 
bimbe dormono già da un paio d’ ore. Ascolto Carmen Consoli e scrivo, mentre molti dormono, io termino di lavorare. 

Oggi è S.Martino (per approfondimenti clicca qui) e, come da tradizione, ho preparato una cenetta autunnale innaffiata dal buon vino novello, in aggiunta castagne, torta di mele e pane fragrante fatto in casa (ma sempre con il mio mitico Bimby  ;-))

Oggi pomeriggio ho piegato alle mie pargolette come nasce il vino, erano convinte che il liquido scuro nel decanter fosse coca-cola (ebbene si, anche loro hanno un debole per la bevanda più famosa del mondo 🙄 )! 
Ho cercato sul web immagini che illustrassero il processo di produzione del vino, a partire dall’ uva insomma, e loro hanno seguito con curiosità.

Tornando a me posso dirti che questo buon vino novello mi  tiene compagnia in una serata di quasi fine autunno ancora tiepida.

Penso a quanti S.Martino trascorsi con la comitiva di amici prima di cotanta “mammitudine”, ma non ricordo con vena malinconica i tempi andati perchè fanno parte di una fase della mia vita vissuta pienamente e con gioia! 

Sarebbe, anzi lo è, difficile in questi primissimi anni di vita delle mie bimbe trascorrere una serata infasettimanale con spirito goliardico senza pensare alle incombenze del giorno dopo e alla sveglia che al mattino suonerà sempre troppo presto!

Il tempo passa in fretta ed ora mi ritrovo a pensare che tra qualche anno (diciamo più di qualche anno, dai 😛 ) sarò ad attendere che le bambine cresciutelle rincasino magari proprio dopo una serata “sanmartinese”, verranno tempi duri, lo so, lo so!

Fermo restando che sono una mamma giovane (o giovane mamma, eheh!) e che quindi di seratine simpatiche con gli amici (ma anche pupe a seguito) ne vivrò ancora tante altre (voglio essere ottimista;))  per ora vivo in relax questa MIA serata sorseggiando il buon vino novello tanto atteso (ho un debole per il vino, probabilmente saranno le radici della mia terra a trasmettermi questa piccola passione).

Ti saluto sulle note di  “Autunno Dolciastro“, una tra le canzoni che preferisco della mia amata Camen Consoli.

Condividi su

Autunno? Stagione di zucca!

Zucca di Cenerentola

Alla fine di ottobre scoppia una vera “zuccamania” e non si parla che di Halloween e di zucche 😉

Ecco che arriva anche il mio contributo! Mi fa piacere spendere qualche parola su un ortaggio che gradisco particolarmente e che evoca in me molti ricordi. 
La zucca era la protagonista incontrastata dei pranzi preparati dalla mia nonna, immancabili in tavola i tortelli di zucca ( qui trovi il procedimento per realizzarli) dal sapore dolce e dalla consistenza morbida! E’ tanto tempo, ormai, che non li mangio più, ma presto imparerò come riprodurre con le mie mani questo piatto così a me caro!

Ho ricevuto in regalo da due care amiche una zucca meravigliosa, enorme e bella come quella delle illustrazioni di Cenerentola: le mie bambine erano estasiate appena mi è stata consegnata! 

zucca oltrechemamma

Come “smaltire” questa super zucca? Ho iniziato subito a cercare diverse ricette veloci (ahimè la mia vita corre a 1000 km/h) e tra le prime mi è venuta in mente quella della “zucca in padella” 

La ricetta super veloce: 

  1. togli la buccia e taglia la zucca a pezzettoni (attenta perchè è piuttosto dura)
  2. fai rosolare sul fondo di una padella olio e due spicchi di aglio
  3. aggiungi i pezzettoni di zucca
  4. aggiungi una cucchiaino di sale e un po’ di vino bianco (metà bicchiere)
  5.  metti il coperchio e lascia cuocere finchè non noti che i pezzi di zucca non sono cotti e ben morbidi.
  6. aggiungi altro sale, se lo ritieni, e servi in tavola!

La zucca, così cucinata, è un buon contorno, ma può essere anche un ottimo primo piatto, magari accompagnata da crostini di pane e arricchita con pomodorini. Ortaggio versatile e squisito anche come ingrediente per biscottini sfiziosi o risotti prelibati!

Conosci le proprietà della “protagonista” di questo periodo autunnale? La zucca è ricca di:

  • vitamine, B ed E soprattutto
  • sostanze antiossidanti
  • sali minerali (potassio, fosforo, magnesio)
  • fibre 

Ho notato, inoltre, che entrambe le mie figlie gradiscono la zucca che ho proposto, durante lo svezzamento, intorno agli 8 mesi di vita. Il colore arancione, la forma così particolare e la sua scarsa reperibilità durante gli altri periodi dell’ anno rendono la zucca un ortaggio quasi prezioso, non a caso è stato associato ad una fiaba celeberrima (la mia preferita) come Cenerentola  😉 

 

Fonte foto Cenerentola: web

Condividi su