Disturbi Alimentari: donne e non solo

Ho deciso di informarti di questa iniziativa legata all’approfondimento dei disturbi alimentari proprio oggi, giorno in cui ricorre la” Festa della Donna” poichè ,tendenzialmente, si parla dei disturbi legati all’alimentazione “declinandoli” solo al femminile.

I Disturbi Alimentari, invece, possono manifestarsi in donne, uomini e bambini con fasce d’età variabile.

Il tempo trascorso a scuola durante le ore di counseling e mediazione scolastica mi ha aiutata a comprendere meglio questo delicato, composito e fragile universo.

Ti parlo di sofferenze trasversali, non conoscono sesso e quasi neppure età.

Sicuramente attraverso i mass media o la scuola si parla, si approfondisce maggiormente il problema del disturbo alimentare in veste femminile, rilevante quanto quello che tocca anche quello infantile e maschile.

In questo 8 Marzo colgo, quindi, l’occasione per lanciare una lodevole iniziativa che avrà compimento nella data e nei luoghi indicati in locandina.

L’ evento è organizzato dalla dott.ssa Federica Marchese (nutrizionista, trovi la sua biografia qui) e dalla dott.ssa Sonia Sorgente (psicologa, qui la sua biografia).

Le due esperte hanno fondato Psiche&Nutrizione e scrivono su Oltrechemamma con una certa frequenza.

Durante la giornata organizzata di informazione e prevenzione si tratterà in modo approfondito dei disturbi della sfera alimentare offrendo una valida chiave di lettura, di trattamento e risoluzione dei problemi in questione.

Sono state coinvolte nell’evento anche figure professionali come quella del fotografo, dell’estetista e del parrucchiere per esaltare e rivelare la bellezza naturale insita in ognuno di noi.

Si cercherà di comunicare, anche ai più piccini presenti, il valore dell‘autenticità, magari anche svelando che le patinate foto dei giornali, per esempio,sono poco realistiche (il più delle volte).

Saranno invitati grandi e bambini (dai 7 anni in poi) ad essere “fotomodelli” e  divertirsi a guardarsi in foto senza filtri alcuni!

Un ricco workshop sarà l’anima dell’evento: si parlerà di disturbi alimentari insieme ad un personal trainer, Dario Rago che racconterà di quanto si radicano, drammaticamente, anche in ambito sportivo i problemi con l’alimentazione.

La tematica del disturbo alimentare verrà trattata con l’ausilio di filmati e video, sarà gradito scambio di opinioni e saranno ben accolte domande e curiosità!.

 

Buon 8 Marzo soprattutto alle lettrici che amano informarsi ed informare, alle donne che soffrono per un problema legato alla sfera alimentare in questo momento.

Buona partecipazione all’evento a tutti coloro che credono che la conoscenza sia prevenzione e risoluzione.

 

disturbi alimentari

 

 

 

Condividi su

5 Comments on Disturbi alimentari: donne e non solo

  1. mammayoga
    8 marzo 2016 at 21:19 (4 anni ago)

    Bellissima iniziativa e ottima opportunità per rendersi conto di problematiche forti che si stanno radicando attraverso messaggi mediatici scorretti! Grazie per averla condivisa!

    Rispondi
    • Dott.ssa Sonia Sorgente Psicologa
      8 marzo 2016 at 22:48 (4 anni ago)

      Grazie mammayoga!L’obiettivo di Psiche&Nutrizione è informare genitori, adolescenti e giovani adulti dei primi segnali di allarme, in modo da prevenire e intervenire nel più breve periodo di tempo. Il problema non è solo di messaggi mediatici scorretti, ma anche di comunicazioni non reali e non precise che circolano tra gli adolescenti e i genitori. Vogliamo nel nostro piccolo schiarire e superare pregiudizi e preconcetti, nel caso dell’evento lo faremo in modo giocoso, ma non per questo serio.
      Per qualunque chiarimento trovate i contatti miei e della mia collega la Dott.ssa Federica Marchese, nutrizionista, in questo accogliente spazio.

      Rispondi
  2. Silvia Fanio
    8 marzo 2016 at 21:54 (4 anni ago)

    Che bellissima iniziativa!
    Al nido dove lavoro abbiamo avuto una bimba con disturbi alimentari, ne ho incontrato uno al centro diurno dove ho lavorato per un po’ di tempo.
    Se ne sa così poco e a volte si sottovalutano i segnali d’allarme.
    Abitassi più vicino arriverei subito!
    Complimenti!

    Rispondi
    • Dott.ssa Sonia Sorgente Psicologa
      8 marzo 2016 at 22:52 (4 anni ago)

      Grazie Silvia Fanio! La ringraziamo! Si sono proprio i segnali d’allarme che vengono sottovalutati. Se vuole per qualsiasi informazione abbiamo i potenti mezzi di comunicazione dalla nostra parte, che accorciano le distanze. Se vuole ci sono i contatti Skype, se desidera, li può trovare qui su oltrechemamma.

      Rispondi
    • oltrechemamma
      10 marzo 2016 at 16:51 (4 anni ago)

      Sensibilizzare, far conoscere e prevenire!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *