Crea sito

Beauty

La rubrica “Beauty” è curata dalla biologa Stefania Gargiulio che, oltre ad essere esperta in settore zoo antropologico, ha scoperto il mondo del makeup e della cosmesi naturale.
Recensisce prodotti cosmetici ed effettua consulenze per rilevanti aziende del settore e riesce ad incontrare il gradimento sia di followers che dei meno esperti nel settore.
Ha sviluppato una notevole passione per la cosmesi, con particolare riferimento a quella naturale.
Prepara per uso personale, e con molto scrupolo, cosmetici galenici.
stefly

Contatto Instagram: https://www.instagram.com/stefly_recensioni
Contatto Facebook: https://www.facebook.com/stefly07/

Il Sana? Life bio!

Il Sana? Life bio!

La rubrica Beauty di  Stefly continua a regalarti consigli utili: per te che sei donna e  mamma (o donna e mamma;) ) attenta a curare la tua bellezza e a sentirti sempre in ordine. 

Buona lettura!


Vi presento il  SANA

Care lettrici poiché quest’anno per la seconda volta sono andata a visitare il Sana , salone internazionale del biologico e del naturale che si tiene a Settembre a Bologna (siamo già alla 28° edizione!!), ve ne voglio parlare un po’, specialmente se siete interessate al mondo biologico o vegano!

Quest’anno, dopo un’assenza 2 anni, ho notato un notevole aumento di amatori oltre che di operatori del settore perché ormai in un modo o nell’altro ci si avvicina progressivamente di più a questo nuovo e più rispettoso stile di vita.

La fiera solitamente si tiene dal venerdì al lunedì e al suo interno si articola nel seguente modo:

  • Padiglione dell’alimentazione biologica
  • Padiglione della cura del corpo naturale e bio
  • Padiglione green lifestyle

Inoltre, c’è uno spazio dedicato all’alimentazione vegana, il VeganFest, e c’è un programma giornaliero con incontri e approfondimenti con personaggi dei vari settori.

Io naturalmente mi sono soffermata maggiormente nel padiglione della cosmesi dove, oltre ad acquistare prodotti con una buona scontistica ho potuto vedere le novità che le varie aziende (italiane e straniere) hanno creato.

sanadue
Ho potuto conoscere molte persone del settore, farmi consigliare, farmi truccare con prodotti totalmente naturali e ascoltare tutte le nuove scoperte sulle erbe officinali e integratori alimentari.

sanauno

Si possono provare creme, farsi coccolare da esperti massaggiatori ayurvedici, provare strumenti per il massaggio, ricevere campionconi, assaggiare tante cose deliziose.

Insomma consiglio ad ognuna di voi di andarci almeno una volta: scoprirete tante novità (quante aziende che presentavano, ad esempio, linee per mamme e bimbi!) !

Potrete assaggiare prodotti biologici provenienti da tutta Italia e conoscere nuove pietanze, scoprire detergenti per la casa completamente biologici, tessuti biodegradabili, articoli per l’arredamento, abbigliamento.. insomma al SANA si scopre o  si approfondisce un nuovo, mondo completamente green 😉 !

sana

Vi saluto proponendovi di seguirmi sul mio canale you tube, questo il mio contributo sul Sana 2016 https://www.youtube.com/watch?v=V70jd6VQcJU 

Condividi su

Hai mai fatto uno scrub?

Hai mai fatto uno “scrub”?

 La rubrica Beauty di  Stefly continua a regalarti consigli utili: per te che sei donna e  mamma (o donna e mamma;) ) attenta a curare la tua bellezza e a sentirti sempre in ordine. 

Ciao cara lettrice, oggi ti voglio parlare dello scrub e dei suoi benefici…

Inizio col dirti che in commercio esistono tante tipologie di scrub, da quello esfoliante a quello rimodellante fino a quello snellente.. e anche in questo caso ogni marchio da un valore proprio a questo prodotto e infatti troviamo prezzi che oscillano dai 5 euro fin anche a più di 50 euro!!

Insomma ne abbiamo per tutti i gusti… ma perché fare lo scrub? Ognuno di noi ha al suo interno oli, vitamine, attivi che aiutano a drenare, ma sicuramente molto dipende dal nostro corpo.

scrub

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prima di tutto la costanza: sotto la doccia è importante farlo almeno 2 volte a settimana su pelle umida massaggiando con movimenti rotatori dal basso verso l’alto. Questo ti aiuterà per :

  1. Eliminare le cellule morte

  2. Migliorare la circolazione

  3. Drenare

  4. Eliminare eventuali peli incarniti o brufoletti

Spesso contengono già al loro interno degli oli ma io ti consiglio di utilizzare sempre a pelle bagnata dopo la doccia un olio per idratare ulteriormente.

Per quanto riguarda il viso vale lo stesso concetto, meglio utilizzare però uno scrub adatto alla propria tipologia di pelle..

Lo scrub è importante anche perché prepara l’epidermide affinché possa assorbire al meglio ( non avendo più cellule morte) ciò che andiamo ad applicare, quindi è molto utile farlo

  1. Prima di una maschera

  2. Prima dei fanghi

  3. Prima di un trattamento specifico

  4. Prima della ceretta in modo da eliminare anche i peli sottopelle che lo scrub aiuta a far uscire

E in estate?

Credimi è il periodo migliore per farlo!! Non elimina l’abbronzatura ma la rende uniforme, la pelle è più luminosa e non si desquamerà soprattutto se ti aiuti applicando sempre l’olio su pelle bagnata.

Lo scrub puoi anche farlo in casa, di ricette ce ne sono tante su internet dalle più semplici come:

  1. Sale grosso

  2. Zucchero

  3. Miele

  4. Olio d’oliva o di mandorle dolci

…a quelli in cui ti puoi divertire unendo più attivi, oli essenziali, semi ecc… insomma su internet trovi tante ricette se vuoi farlo homemade.

Stagione estiva? Molte di voi possono credere fermamente che lo scrub sia un modo per far diminuire l’abbronzatura e quindi lo utilizzano solo in inverno, niente di più sbagliato!

La realtà è tutt’ altra!!! Lo scrub eliminando le cellule morte, quelle più superficiali della nostra epidermide, aiuta sia a prolungare il colorito tanto agognato che a renderlo molto più uniforme!

Hai presente quando la pelle inizia a desquamarsi? Quelle sono le cellule morte che rendono anche più cupo e grigio il colorito… eseguendo costantemente lo scrub eviterai di andare incontro a questi antiestetici effetti.

scrubdue

Lo scrub post abbronzatura è un modo infallibile per mantenere la pelle idratata, luminosa, elasticizzata e colorita… farlo 2/3 volte a settimana sotto la doccia su corpo e viso (in questo caso consiglio sempre uno scrub più delicato) è un toccasana… se poi a pelle bagnata utilizzi degli oli idratanti la tua pelle ti ringrazierà

Quando si parla di scrub naturalmente puoi ricorrere sia a prodotti che si acquistano in profumeria che fai da te con semplice sale grosso e zucchero ( se hai pelle molto delicata va bene anche solo lo zucchero), olio di oliva o mandorle dolci e un pizzico di miele… et voilà, avrai il tuo trattamento bello e che fatto 🙂 e la tua abbronzatura sarà perfetta.. ma non dimenticare la protezione solare mi raccomando però!!!!

Spero di esserti stata utile e ricorda di utilizzare sempre lo scrub adatto alla tua tipologia di pelle!

 

Condividi su

Cowash: lavare i capelli in modo alternativo!

Cowash: lavare i capelli in modo alternativo!

La rubrica Beauty di  Stefly continua a regalarti consigli utili: per te che sei donna e  mamma (o donna e mamma;) ) attenta a curare la tua bellezza e a sentirti sempre in ordine. 

Cowash: lavare i capelli in modo alternativo!

Ti parlo del cowash (letteralmente conditioner only wash): è una tecnica di lavaggio molto rapida e delicata e permette l’utilizzo del solo balsamo!

Questo tipo di lavaggio è indicato soprattutto per :

  • chi deve lavare i capelli con frequenza

  • chi ha capelli delicati

  • chi ha capelli molto secchi

  • chi ha capelli crespi

In realtà il cowash è adatto un po’ a tutti i tipi di capelli l’importante è saper calibrare ogni quanto farlo in base alle proprie esigenze.

Io ad esempio lo faccio ogni 2 settimane quando ho i capelli molto secchi.

Ma perché fare il cowash?

Essenzialmente è una tecnica che elimina lo shampoo che spesso contiene delle sostanze lavanti  (tensioattivi) un po’ aggressivi sulla cute, mentre nel balsamo ci sono si sostanze lavanti, ma molto più delicate.

Cosa ti serve per fare un ottimo cowash?

  1. Balsamo fluido possibilmente biologico o con buoni ingredienti, cioè ad esempio senza siliconi o petrolati ( io consiglio lo SPLEND’OR che è facilmente reperibile e anche perché costa poco mentre gli shampoo bio hanno costi abbastanza elevati)

  2. Dello zucchero di canna, in realtà esso è facoltativo ma aiuta a fare un leggero scrub sulla cute

Se non sai come riconoscere un balsamo con un buon inci (ingredienti naturali in sostanza) ti consiglio di scaricare ad esempio un app come questa http://www.biotiful.it/index.php/site/index che è gratuita e ti supporterà nella scelta.

Per quanto riguarda le quantità ognuno dice la sua… di solito si consiglia

  • Mezzo bicchiere di balsamo

  • 1 tazzina da caffè di zucchero

Ma io ti dico di andare ad occhio soprattutto per il balsamo perché dipende dalla quantità e lunghezza dei tuoi capelli.

Procediamo al lavaggio:

  1. Miscela i due prodotti

  2. Applicali sui capelli bagnati e massaggia a lungo finché lo zucchero non si scioglie completamente ( non farà schiuma è normale ma lava non ti preoccupare)

  3. Lascia in posa qualche minuto

  4. Risciacqua abbondantemente!

I capelli dopo sono puliti, morbidi e anche voluminosi… non esagerare con la frequenza però perché i capelli possono appesantirsi dopo diverse applicazioni consecutive!

cowash

Condividi su

Struccati in cinque mosse!

La rubrica Beauty  di Stefly si inaugura conStruccati in cinque mosse! 

Mamme, donne, quanto è bello truccarsi!

 Il vero dramma è la sera quando dobbiamo struccarci… Però ricorda che è una cosa fondamentale, ed è un’azione che va fatta compiuta perché la tua pelle deve poter respirare!

Quindi, se puoi, la sera ritaglia un momento per te stessa e coccolati perché prendersi cura della propria persona è importantissimo ..

Ecco i passaggi che ritengo fondamentali e basilari per uno struccaggio accurato:

  1. Usa l’acqua calda per sciogliere il mascara cosi da non dover strofinare troppo gli occhi successivamente

  2. Su un dischetto metti un bifasico (acqua e olio) o se preferisci un latte detergente e poi lascialo in posa qualche secondo sull’occhio per poi trascinare verso l’esterno il dischetto

  3. Sul viso massaggia il tuo latte detergente o un’acqua micellare su un dischetto

  4. Lava tutto con un detergente delicato

  5. Per finire utilizza il tonico! Quest’ultimo aiuta a rimuovere i residui di trucco, restringe i pori e lenisce

    struccaggio

 

Condividi su

1 2