Il contributo firmato dall’artista Angelo Sabato che parla di donne, bellezza e scatti. 
Anima Fragile e Giovanni Gastel

Buona lettura!


Nel mondo della moda ci sono gli stilisti, ma anche le modelle. Quando faccio i casting alle nuove modelle che si presentano nel mio studio, cerco qualcosa che vada oltre la loro bellezza fisica…cerco anche l’anima perchè se non c’è anima, se negli occhi della modella non c’è nulla, con la tua fotografia le passi attraverso e vedi solo il fondale.

Giovanni Gastel (cit.)

Quando penso a un Fotografo italiano, che ha lavorato sull’universo femminile seguendo non solo canoni di bellezza e apportato quello scatto in più che si avvicini all’essenza dell’essere, credo che abbia il nome di Giovanni Gastel. Milanese, classe ’55, nasce da Giuseppe Gastel e Ida Visconti di Modrone, ultimo di sette figli e nipote del regista, sceneggiatore Luchino Visconti.

Questo ambiente familiare influenzerà il suo modo di operare in fotografia diventando un riferimento di eleganza e stile senza eguali. Ma i suoi scatti, oltre alla costruzione maniacale dei suoi set, scavano dentro le persone che fotografa, questo dovuto anche a una grande curiosità nel conoscere il vissuto della modella/lo o del committente.

Volevo iniziare questo viaggio nella fotografia d’autore con Giovanni Gastel il quale nella sua inesauribile ricerca stilistica si è sempre rapportato al mondo femminile, con estrema eleganza caricandone di un forte significato spirituale.

Per approfondimenti, vi consiglio la visone del suo sito ufficiale http://www.giovannigastel.it .

Nella foto, continua il viaggio di Anima Fragile.

Anima fragile

Condividi su

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *