MAMME E SBALZI D’ UMORE: la parola al papà!!!

Sbalzi d’ umore care mamme e neo mamme: stop alle bugie e diciamo la verità!!! Io ho ufficialmente smesso di credere a quelle mamme che dicono sempre che va tutto bene con il proprio patner, che non hanno sbalzi d’ umore e che è tutto come prima o non litigano mai con il proprio uomo.

Tra noi donne dovremmo essere oneste e ammettere che gli sbalzi d’ umore pre-mestrualI non sono nulla in confronto agli sbalzi d’ umore post-partum (che abbrevieremo SUPP).

Poi ovvio che non a tutte gli SUPP durano o si manifestano allo stesso modo, ma a chi non è capitato di dover prendere una pausa da tutto e da tutti e uscire a prendere una boccata d’ aria per 5 minuti, se non di più!!!!!

Alzi la mano chi non ha strillato al proprio uomo per come ha messo o non messo il pannolino, per come ha spalmato la crema, modalità “fantasmino” o perchè se n’è dimenticato pensando sia solo un optional. Per il latte nel bibe troppo caldo o troppo freddo (forse imparerà dopo il 100° bibe..forse!).

Alzi la mano chi non ha spedito il poveretto a recuperare una tutina fornendo coordinate geografiche esatte dell’ indumento, e subito dopo si è lamentata perchè ci stava impiegando troppo tempo!!!

Alzi la mano chi non ha mai urlato ai papà, o anche pensato (anche il pensiero che genera nervoso è una SUPP) che nel momento massimo di bisogno erano casualmente rintanati, in bagno per riappararire dalla loro mini vacanza poco dopo.

Siamo oneste, le SUPP LE ABBIAMO AVUTE TUTTE!!!!

Possiamo dare la colpa agli ormoni impazziti che creano scompiglio nella nostra testa, sì certo, ma la durata degli SUPP varia da un paio di giorni a mesi interi durante i quali vi ritroverete a litigare anche da sole con il mangia pannolini che non mangia i pannolini o con il tiralatte che puntualmente vorrete lanciare contro la finestra maledicendo l’ inventore di questa tortura (che sarà stato di sicuro un uomo) !!!!!

Bhe le SUPP colpiscono tutta la famiglia, così ho voluto dare voce al nostro papà che ha subito e che subisce tutt’ ora le mie SUPP chiededogli cosa si sente di consigliare a tutti i neo papà che si trovano in questa situazione:

” cari papà…dato che la prenotazione di una camera d’ albergo non è prevista in queste circostanze e anche se state iniziando a pensare che il divano del vostro migliore amico non sia poi così scomodo…mi sento di darvi 4 strategie da adottare in caso di SUPP continue!!! “

  • opzione 1 STRATEGIA “ORECCHIE APERTE BOCCA CHIUSA”: vigilate in modo discreto, rassicuratela che va tutto bene. Impegnatevi ad essere affettuosi anche quando avrà lo stesso pigiama da 24 ore di seguito. Non ditele cosa può mangiare o non mangiare scatenerete insicurezze sul suo aspetto fisico.
  • opzione 2 STRATEGIA “SOLDATO SOLITARIO” per i primi mesi potete provare una sensazione di solitudine, il rapporto tra madre e figlio è molto stretto e intimo. Cercate in questo momento di non prenderla sul personale, se potete chiedete aiuto per le faccende domestiche a un famigliare. Proponetevi per il cambio pannolino o per il momento del bagnetto, ritagliatevi il vostro tempo con il pupo.
  • opzione 3 STRATEGIA ” SIATE GALANTI”  nei momenti in cui riuscite a stare accoccolati con la vostra patner chiedetele se ha bisogno di qualcosa o se le fa piacere uscire fuori a cena  nel week and. Date a lei la possibilità di scegliere il giorno e l’ ora per non rischiare di sentirvi dire che non pensate alle esigenze del bambino e alle sue.
  • opzione 4 STRATEGIA ” L’ ACCETTAZIONE” prima accetterete che il seno della vostra compagna è diventato per voi OFF LIMITS ma proprietà esclusiva di vostro figlio, meglio è!!!! acettate che siete diventati degli umili collaboratori: sterilizzerete, vi occuperete del ruttino ecc…

Detto tutto questo, torniamo a pensare alle nostre SUPP e i papà a come sopravvivere, ironicamente, ad esse…ricordiamoci però che l’ unica vera regola fondamentale per una coppia alle prese con il primo figlio è che “L’ UNIONE FA LA FORZA”

#mumtobe

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna notizia

Ti potrebbe interessare anche :

http://blog.pianetamamma.it/mumtobe/8-diversi-tipi-pianti-guida-per-i-genitori/

http://blog.pianetamamma.it/mumtobe/bagnetto-dove-cosa-e-come/

 

 

Precedente ALIMENTAZIONE DEL PRIMO ANNO, la mia tabella svezzamento. Successivo 10 POSTI ADATTI ALLA NANNA, scopri quali sono!