CANE E BAMBINI…Amore e Rispetto reciproco!

20150419_181549Ecco un argomento molto delicato che difficilmente trova le persone d’ accordo. Con questo articolo non voglio fare l’ elenco delle cose da fare o non da fare ma solo parlare della nostra esperienza che possa essere un aiuto a tutte quelle famiglie che hanno un cane in casa e che lo amano proprio come un componente della famiglia.

Non lasciatevi influenzare dalle opinioni esterne, perchè solo voi conoscete il vostro animale e sapete cosa è giusto per lui e come bisogna comportarsi.

Pensate solo a come noi ci comportiamo all’ arrivo di un neonato. Ci prepariamo ad accoglierlo al meglio, seguiamo corsi, leggiamo libri e ci confrontiamo. Sono dell’ opinione che la stessa cosa debba essere per i nostri amici pelosi.  Bisogna prepararli a capire che il neonato sarà il cucciolo alfa della famiglia e non un intruso e, se andrà tutto bene, cane e bambino saranno amici inseparabili.

Non dico che sarà facile e immediato, noi abbiamo lavorato molto per ottenere un’ ottima convivenza in famiglia. Siamo stati determinati e spesso all’ inizio abbiamo pensato che sarebbe stato impossibile, che non ci saremmo mai riusciti.

Occorre molta attenzione e responsabilità da parte di noi genitori, non ho mai creduto che il mio cane potesse essere il baby sitter di casa. Nemmeno il cane più dolce del mondo va lasciato da solo con un neonato!

Parlando di noi, il problema maggiore all’ arrivo di mia figlia è stato fargli superare la fase del pianto. Ercole al sentire le urla della bambina impazziva letteralmente, diventava ansioso e si eccitava abbaiando tantissimo. Così spesso ci ritrovavamo io a cullare la bambina e mio marito a tranquillizzare il cane! Stava diventando un manicomio ve lo garantisco.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Per fortuna con il passare del tempo la situazione è andata a migliorare, ma la svolta è stata quando abbiamo iniziato a usare in casa la sdraietta. Lui la poteva vedere bene, poteva andare a controllarla ogni volta che voleva, si metteva vicino a lei a dormire e quando non ne poteva più si allontanava.

Quindi il consiglio che vi voglio dare è di invitare in casa, di tanto in tanto, amici o familiari con bambini cosicchè il vostro cane inizi a familiarizzare con i rumori, le urla e anche i pianti!!!!

Adesso che mia figlia è un po’ piu grande è una gioia vederli giocare insieme, le stiamo insegnando a rispettare i suoi spazi e a interagire con lui senza esagerare. Per i bambini è un’ esperienza sensoriale toccargli il pelo, farsi leccare le manine e i piedini e a volte nell’ eccitazione può capitare che tirino le orecchie e la coda. Sarà nostro compito far comprendere ai nostri figli il rispetto e sopratutto che non è un giocattolo!

Se avete altri buoni consigli scriveteli nei commenti, potranno essere d’ aiuto a chi li leggerà!

#mumtobe

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna notizia

Ti potrebbe interessare anche :

http://blog.pianetamamma.it/mumtobe/cucchiaio-legno-si-crede-un-conigliettopasqua-allegria/

http://blog.pianetamamma.it/mumtobe/cucchiaio-legno-si-crede-un-conigliettopasqua-allegria/

Precedente IL CUCCHIAIO DI LEGNO CHE SI CREDE UN CONIGLIETTO DI PASQUA!! Successivo APPENDIABITI FAI DA TE...per una cameretta colorata!!!!