BAGNETTO: Dove, Cosa e…COME!!!!!!!

Eccomi arrivata a parlare di uno dei momenti che terrorizza tutti i neo genitori: Il bagnetto: Dove, Cosa e COME!!!!!!

Io stessa avevo l’ incubo ricorrrente che la bambina potesse scivolarmi via dalle mani perchè troppo insaponata oppure che le facessi male in qualche inspigeabile modo.

Il bagnetto: Dove, Cosa e COME, vuole essere un ricco suggerimento per aiutarvi a rendere piacevole e divertente questo momento che per alcuni diventa un vero e proprio rituale.

Vi stupirete presto nel scoprire come il dolce e soave profumo del vostro cucciolo si possa trasformare in puzza di latte cagliato.

Quindi penna alla mano e scoprite con me tutti i passi necessari per far amare a vostro figlio il momento del bagnetto!!!

REGOLETTE

  1. Aspettate che cada il cordone, nel mentre potrete lavarlo con una spugnetta umida o con garza e latte detergente;
  2. Il bagnetto è la giusta sfida per i papà, se volete lasciate a loro questo compito. Se durante il giorno sono stati a lavorare, questo può essere un momento per frafforzare il loro legame.
  3. Potete lavarlo tutti i giorni,o tutte le volte che lo ritenete necessario ma se la pelle da segni di disidratazione riduce il n. di bagnetti.

DOVE?

Prima di tutto scegliete la comodità per tutti, fate attenzione alla sicurezza e valutate la posizione del vostro rubinetto!

  • FASCIATOIO CON VASCHETTA INCORPORATA: io l’ ho comprato e l’ ho trovato scomodissimo..a meno che non abbiate un bagno grande che possa contenere il fasciatoio vi ritroverete presto, come me, a utilizzare solo il mobile fasciatoio in camera e la vaschetta altrove.
  • VASCA NEL LAVANDINO: in commercio troverete delle vaschette che stanno perfettamente dentro al lavandino. Assicuratevi però che il rubinetto non sia troppo a ridosso della vaschetta costringendovi ad avere il getto d’ acqua troppo attaccato al neonato.
  • VASCHETTA A TERRA: se siete apprensivi questa è la vostra soluzione, ricordatevi però di mettere sotto la vaschetta un asciugamano e riservatevi per l’ occasione un cuscino comodo per le vostre povere ginocchia. Altra cosa importante è avere una seconda bacinella con acqua calda già pronta che userete per il risciacquo.
  • VASCHETTA DENTRO VASCA DA BAGNO: opzione per chi ha la fortuna di avere un bagno con vasca. E’ comodo perchè si può avere tutto a portata di mano senza troppa fatica..meno per la vostra schiena però!! Sappiate che in commercio troverete diverse forme di vaschette quindi informatevi bene perchè magari esiste una misura che riuscirete ad adattare anche alla vostra doccia.
  • RIDUTTORE DENTRO A VASCHETTA DOVE VOLETE VOI: esistono delle vere e proprie sdraiette munite di ventose da fissare dentro le vaschette. Io l’ ho trovata comoda ma anche se è consigliata fin da subito, io ho preferito aspettare che la mia bimba fosse almeno di tre mesi.
  • IN VASCA O IN DOCCIA CON VOI: io l’ ho fatto poche volte quando era piccola perchè ho sempre avuto un pò di timore nella procedura del lavaggio però se il vostro cucciolo non è un amante del bagnetto questo può essere una soluzione per renderlo meno stressante.bagnetto dove, cosa e come

COSA?

Durate il bagnetto portate dei giochini con voi, possono essere utili per rendere divertente questo momento e anche per distrarlo e far si che non pianga. Inoltre vi servirà:

  • TAZZA DI PLASTICA: vi agevolerà a risciacquarlo. Alcuni neonati non amano il getto d’ acqua diretto sulla pelle, mia figlia he ha due anni ancora adesso non vuole la doccietta direttamente.
  • SAPONE E SHAMPOO: scegliete quelli per neonati perchè sono fatti apposta per non bruciare gli occhietti. Sulla targhetta assicuratevi ci sia scritto SENZA LACRIME.
  • SPUGNA O MANOPOLINA DI SPUGNA, mia mamma mi fece comprare delle manopoline di spugna ma onestamente non mi sono trovata molto bene. Sono dei mini asciugamani che si indossano come un guanto e risultano delicati sulla pelle. Onestamente nei negozi per l’ igene si trovano spugne di tutte le forme e qualità e a tutti i prezzi.
  • ASCIUGAMANO: scegliete quelli apposta per i neonati, riuscierete ad avvolgerlo bene coprendo anche la testa. Munitevi anche di un asciugamano più piccolo potrebbe essere utile per asciugare velocemente il viso.

COME?????

Sappiate che il metodo cambia di volta in volta, il bambino vi farà capire come gli piacerà e cosa non gli piacerà del bagnetto. Per alcuni il bagnetto diventa un vero e proprio rito per esempio prima del nanna molti genitori fann il bagnetto proprio per rilassare. Se sarete bravi riuscirete a farlo talmente stare bene, che si potrebbe addormentare in acqua. Quindi armatevi di pazienza prima di tutto e dedicategli del tempo.

  • ACQUA CALDA NON BOLLENTE: se non vi fidate del vostro gomito, affidate la scelta della temperatura a dei termometri apposta che vi indicheranno il calore giusto. In vachetta è sufficiente un altezza di 15/20 cm di acqua.
  • SPOGLIATELO POCO PRIMA: aspettate l’ ultimo momento per spogliarlo per evitare che pianga per il freddo.
  • PRESA ASCELLARE: sorreggetelo con una mano, sostendendo il capo con l’ avambraccio e il collo con il polso. Le vostre dita stringeranno la parte superiore del braccino.
  • I BAMBINI SCIVOLANO: questa l’ ho letta e devo dire che funziona!!!! se avete paura che il vostro cucciolo sgusci via, prendete un calzino di cotone mettetevelo sulla mano e ritagliate un buco per fare uscire il vostro pollice. Avrete così una presa sicura sulla pelle del bimbo.
  • STESSA ORA: se riuscite a dedicare il momento del bagnetto sempre alla stessa ora della giornata, strasformerete questo momento in un vero e proprio rituale. Il bambino imparerà presto che lo state preparando per il bagnetto e aprezzerà fin da subito questo rituale. Per esempio potete farlo prima della nanna, aiuta a rilassarlo e lo rende più propenso ad addormentarsi.

E se durante il bagnetto capitasse qualche incidente di percorso…tipo la cacca….bhe sappiate prima di tutto che è normale!!!Alcuni bambini, come mia figlia la quale tutt’ oggi lo fa quando è stitica, durante il bagnetto si rilassano talmente tanto che trovano liberatorio laciarsi andare aiutati anche dall’ effetto dell’ acqua calda sulla pancia.

Spero di esservi stata utile e di aver reso con la mia esperienza, più facile questo momento intimo. Non vi resta che provare e …buon divertimento e buon bagnetto!!! #mumtobe

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna notizia

Ti potrebbe interessare anche :

http://blog.pianetamamma.it/mumtobe/la-musica-e-il-suo-potere-culla-rilassa-coordina/

http://blog.pianetamamma.it/mumtobe/prime-pappe-vivere-bene-momento-anche-divertendosi/

 

 

Precedente LA MUSICA E IL SUO POTERE: culla, rilassa, coordina! Successivo CREMA DI ASPARAGI: buona per grandi e piccini!