10 cose che odio di me stessa

10 cose che odio di me stessa.

  1. L’EMPATIA. Ovvero la capacità di immedesimarsi nel sentimenti altrui tanto da sentirli propri. Maledetta empatia. Che mi ha messo nei guai. Che mi ha fatto piangere fino a non avere più lacrime e mi ha fatto perndere decisioni sbagliate guidata dal sentimentalismo del momento.
  2. L’IMPAZIENZA. Il volere tutto e subito. Il non saper aspettare e dare alle cose il giusto tempo. Quante volte mi ha fatto letteralmente schiantare contro il muro.
  3. LA TESTARDAGGINE. Maledetta testardaggine. Quando mi impunto su qualcosa faccio di tutto per ottenerlo e anche in fretta (vedi sopra impazienza). La testardaggine è il difetto che odio di più di me stessa.
  4. IL SENSO DI GIUSTIZIA. Ovvero il famoso avvocato delle cause perse dato che il mondo vive di ingiustizie e quando provi a difendere la giustizia non puoi che prendere della gran botte fisiche ed emotive.
  5. LA SINCERITA ECCESSIVA. Ovvero il dire le cose come stanno senza giri di parole e a volte, nella fretta, nel modo sbagliato. La sincerità che troppo spesso mi ha fatto passare per quella che non sono.
  6. LA SFIDUCIA NELLE PERSONE. Di fatti mi fido di tutti e di nessuno. Penso sempre che dietro a un sorriso possa svelarsi una falsità ancora inespressa. Non mi fido delle persone quasi mai, sono pochissime quelle degne della mia fiducia. E basta poco per perderla.
  7. L’INSICUREZZA. Non si direbbe ma spesso sono estremamente insicura. Sia che si tratti di decisioni serie che di cose di poco conto. Ho sempre paura di sbagliare di fare un passo falso, e poi alla fine mi butto ed ecco che arrivano:
  8. I RIPENSAMENTI. Prendo una decisione, poi ci rimugino, penso e ripenso ancora. E alla fine qualunque scelta abbia fatto la considero quella sbagliata. Senza pensare che non è detto, e che comunque non potrò mai saperlo.
  9. L’INCAPACITà DI GODERE DEL PRESENTE: sono proiettata sempre al futuro, penso al domani, vedo il domani, mi organizzo per il domani senza permettermi mai di fermarmi e di godere del momento. Ho fatto così con i miei figli, aspettando di vederli sempre più grandi e me ne pento amaramente. A tal proposito leggi QUI
  10. Ultimo ma non per importanza IL MIO MODO DI VEDERMI FISICAMENTE. Non ho mai amato il mio corpo, anche quando ero oggettivamente magra continuavo a vedermi grassa, troppo grassa, è come se i miei occhi fossero tarati per vedermi grassa. E adesso che magra non lo sono per davvero è ancora peggio.

Chi mi conosce ne avrà sicuramente altri da aggiungere quindi adesso divertitevi a commentare!

Se l’articolo ti è piaciuto continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Mammansia, Instagram Mammansia_chica

 
Precedente Spiegare il lutto ai bambini. Come fare e perché farlo Successivo Le mamme sono forti come diamante e deboli come cristalli

Lascia un commento

*