Momenti di vita di mamma e Nano

 Quando parlo so che lui mi ascolta. Ho sempre saputo che quel folletto che abita dentro mio figlio prima o poi sarebbe uscito e mi avrebbe rivoltato contro ciò che ho sempre detto io. Ma non credevo che sarebbe capitato così presto…

In casa nostra abbiamo tutto parquet, e lui sa che ci si toglie le scarpe quando si entra (anche per igiene, ovviamente, e per la mamma che ha un’evidente pancia che rende le pulizie più faticose!) e che non si va in casa con tricicli e similari “Perchè sennò il pavimento si graffia”, parola di mamma Paola.
Ebbene, eravamo con amici, e un bambino prende il monopattino parcheggiato dietro al divano e inizia ad andarci in casa…. Il Nano infervorato corre verso di lui, lo blocca e gli dice seriamente preoccupato: “Non si va in casa con il monopatto! Ha le ruote sporche e dure..e il pavimento…si..si…si…si fa male!!!”. Vi rendete conto? Si graffia, quindi si fa male! E’ un genio!!!!!!!!!!!!<

br />
Come ho scritto nei miei post sapete che non costringo mai Marmocchio a mangiare, ma lui sa che se non vuole e il piatto va via da tavola non torna più..e lui resta a secco!
L’altra sera si siede a tavola, guarda nel piatto e mangia. Poi arriva il secondo, che non gli garbava più di tanto e allora afferma con i palmi delle mani rivolti al cielo:”Se non lo mangio non è un problema! Se ho fame mangio, se no non lo mangio non mi devo sforzare. L’importante è assaggiare vero mamma? Se poi non lo mangio non è un problema..” Ha ripetuto – non è un problema – mille volte, giuro, avevo una voglia di ridere che non vi dico! Alla fine l’ha assaggiato (era carne con verdura…), ha bevuto 1 litro di acqua per eliminare il sapore e poi ha aggiunto:”Non è un problema se non mi va, se non mi piace. Però sono bravo perchè l’ho assaggiato. Non è che non sono bravo perchè non l’ho mangiato. Quindi…hai un premio dolce per me?”.. Ecco dove voleva andare a parare!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E mi ha fregato… mi ha lanciato le mie frasi come un boomerang!!!!!

Queste le due perle di questa settimana.. credo che d’ora in poi ne avrò da scrivere!
E nel frattempo cerco di capire cosa dico per evitare di dovermi poi contraddire da sola!

Precedente Ancora sull'allattamento: pensieri da mamma Successivo Una tranquilla domenica in famiglia: tu marito oggi porti me moglie all'Ikea!

21 commenti su “Momenti di vita di mamma e Nano

  1. Anonimo il said:

    ciao paoletta,che bello leggere il tuo blog di mamma felice!anche io sono in dolce attesa due mesima a causa del mio lavoro vivo tutto malissimo e ho paura che questo abbia delle ripercussioni sula mio piccolo o piccola.sono segretaria in uno studio di psicologo lui mi maltratta e mi tratta malissimo.non é giusto! vorrei fargliel pagare, non fa uno straccio di fattura ai clienti e non paga i contributi. appena vado in maternitá gli faccio un esposto alla gdf cosi´impara.chi non paga le tasse fa schifo!scusa lo sfogo e in bocca al lupo per tutto.letizia

  2. Ciao Letizia!In bocca al lupo x tua gravidanza!Purtroppo le difficoltà sul lavoro fanno star male, ma sono sicura che il tuo pupetto/pupetta starà benissimo, vedrai!Coraggio! Baci e crepi il lupo 🙂

  3. Gianna il said:

    Sono così.Mia figlia Una volta a 3 anni mi disse; mamma la mia voglia di caramelle è paragonabile alla tua voglia compulsiva di avere scarpe nuove! Compulsiva!????sarei voluta morire… Ma loro imparano e ci fregano !!!Bambini mitici!X letizia: scusa la franchezza ma non ho capito il senso del tuo intervento al post!X Paola : aspetto un nuovo post sullo shopping!

  4. Anonimo il said:

    per gianna:si hai ragione sono un po frastornatapenso che chi non paga le tasse é peggio di chi usa il dado all´asiloa proposito di cio´ pensa che io conosco una tipa che si chiama laura che era aiuto cuoca in una mensa di un asilo comunale a vicenza, praticamente faceva la sguattera, e questa pur di farsi i cavolacci suoi e pur di non andare a fare la spesa comprava il pane una volta a settimana e dava ai bambini pane vecchio e congelato.per fortuna dei bambini i dirigenti del comune se ne sono accorti e l´hanno licenziata in tronco.poi e´venuto fuori che per arrotondare faceva un altro lavoro in nero e si e´beccata anche un accertamento della guardia di finanza.come va il mondo!letizia

  5. Anonimo il said:

    si forse hai ragioneah …. mi sono dimenticata di dirti che la aiuto cuoca faceva la in nero psicologama ora e´stata radiata dall´ordinea prestoletizia

  6. Anonimo il said:

    si giusto ma mi sa che siamo in molte ad avere problemi qui.leggi di seguito. forse anche questa ha problemihttp://psicoterapiapsicodinamica.blogspot.com/2011/02/quelli-che-ben-pensano.html"Oggi non parlo di strane teorie psicologiche e non cito autori dai nomi difficili, cerco solo di rispondere alla domanda che spesso mi viene posta e mi pongo.Ultimamente, sia sul posto di lavoro che fuori mi sono trovata a contatto con alcuni elementi poco sani, persone che non si comportano male per difendersi, ma solo perchè , sono giunta alla considerazione che sono cattive!Forse frustrate perchè la loro vita affettiva è un mix di bugie, persone che nascondono dei disturbi alimentari o che vanno…cito la canzone "… vanno a mignotte mentre i figli guardan la tv!", e proprio in questa canzone famosa riconosco alcuni di questi personaggi che di sicuro stanno leggendo il mio blog, perchè sono invidiosi e timorosi di una persona come me, semplice ma con 2 grandi armi…..la forza e l'intelligenza, pecco un po' di narcisismo, ma quale psicologo non lo è!Allora adesso scrivo a te, si, proprio a te che stai leggendo…., come vedi i tuoi mezzucci con me non attaccano, sono superiore ti ho capita fin dall'inizio e mentre tu come un ragno tessevi la tua ragnatela convinta di avermi fregata….io ti ho detto e fatto cose solo per fartelo credere, te lo ripeto "come mai 2 cervelli non riescono a fregarne uno?"Allora riprendo la canzone e ti dico che sei " terra terra come i missili cui assomigliano tiratissimi s'infarinano e poi si impastano su un albero….!"Ora sicuramente leggendo ti arrabbierai e desidererai mangiare qualcosa, ma cosa? La tua anoressia non te lo permette, controllo, controllo ti ripeti, allora magari mangi un po' di pane e peperoncino x aumentare il metabolismo, sicura che nessuno sappia…nessuno veda!Mi fanno pena le persone così, sono quelle che sono e saranno eterne infelici, vittime della loro ignoranza e cattiveria!Allora se ti riconosci in queste parole…ho pena per te!Voglio lasciare ai miei lettori un consiglio :spesso nella vita ne incontrate di stronzi come quelli della canzone " quelli che fanno i boss…, che si sentono meglio di voi, solo perchè si fanno mantenere dalla moglie o dal marito ricco!", quelli che " sono ciò che hanno…", bene, di sicuro li riconoscete subito. Si distinguono dagli altri perchè cercano di mostrare di essere più forti, più ricchi….ma sono solo più deboli e spaventati di voi, sono dei BULLI! A breve farò un post sul bullismo, vi anticipo solo che loro, " i grandi capi", sono solo bulli e sapete come si tiene testa ad un bullo….guardandolo negli occhi e restando fermi , il bullo cercherà di farvi paura, ma non può farcela, perchè tra i due il più debole è sempre quello che deve mostrare in continuazione di essere il più forte!"Letizia

  7. Gianna il said:

    Letizia non so chi sei ma se hai qualche problema con l'altra blogger meglio che li risolvi in altra sede e non nel post di paolett@ che tra l'altro come amministratore del blog può anche non pubblicare i tuoi commenti. Le tue paranoie e le tue falsità risolvile nell'altro blog. Qui si parla di mamme e figli.hai rotto…

  8. Anonimo il said:

    letizia…hai problemi …il blog che dici lo seguo, quello che scrivi è tutto falso stai diffamando una persona e appena la sentirò le dirò di denunciarti.Per il resto veditela sul suo blog che c'entra questo?Siamo mamme parliamo di bimbi e basta!

  9. ciao Paolett@,sto seguendo con interesse i tuoi blog ma a questo punto qualcosa non tornaper caso la tua amica psicologa che ti ha raccontato le vicende dell'asilo nido e' la stessa di cui si discute sopra?ti chiedo di fare chiarezza per favore dicci se e' lei o non e' lei.io spero di nose dovessi malauguratamente sbagliarmi allora devo dirti e' chiaro come sono andate le cose leggendo il blog della tizia si capisce benissimo che ha avuto problemi con l'azienda ed ha cominciato a sparlarne. e questo non va bene.aggiungo anche che l'autrice del post "quelli che ben pensano" farnetica, dice cose senza capo ne coda, parla di peperoncino, tessere la tela, persone cattive. ripeto spero proprio che non sia lei per il bene di chi legge queste pagine sperando di trovarvi la verita'posto questo anche nella vicenda dell'asilo nido vivienne

  10. Anonimo il said:

    vorrei rispondere all'anonimo delle 22.00ma cosa ho detto di falso?ho fatto copia ed incolla del post di psicoterapiapsicodinamica.forse il contenuto del post e' falsoma io l'ho solo riportato.fammi pure querelarecmq sempre meglio fare copia ed incolla che lavorare in nero, non rilasciare ricevute ai clienti e non pagare i contributi enpam a prestoletizia

  11. Ehi ehi ehi! SCUSATE MA QUA LE COSE VI STANNO SFUGGENDO DI MANO NEL MIO BLOG PERSONALE!!! MA chi è sta Letizia? Che problemi hai???Ora basta! I commenti li lascio perchè è giusto che vi leggiate a vicenda!Ma d'ora in poi li elimino perchè non sono pertinenti ad un blog nato per parlare di mamme, figli, problemi e per riderci su!X VIVIENNE 1981: il mio post sull'asilo è nato da esperienze di varie mamme, oltre che dalla mia personale, e di cose lette qua e là e unite in un post.Forse hai letto male il post!Non ci sono riferimenti ad asili specifici nè a persone. E non sta a me far chiarezza!!!

  12. X GIANNA: grazie per il supporto!!! Non capisco sta gente cosa vuole ottenere tramite il mio blog! Cmq…che ridere la volgia compulsiva di comprare le scarpe! Per fortuna mio figlio non sa ancora sta parola sennò me la direbbe! Lo shopping è la mia passione (non si era capito!) quindi ci saranno post-shopping molto presto!!!!!!!Bacioni

  13. Ciao Paola! Ho scoperto oggi il tuo blog, sei proprio divertentissima! Mi sa che da oggi ti seguirò ogni volta che posso!CiaoTamy

  14. Anonimo il said:

    Cara Paola, grazie ad una segnalazione, sono venuto a conoscenza del tuo blog… e colgo l’occasione per farti i miei complimenti. Tuttavia, non ho potuto fare a meno di notare come non ben precisati personaggi abbiano rilasciato commenti, distintisi per il loro carattere meschino e infangante; peraltro, scagliandosi codardamente verso una persona libera e rispettabile. Col favore dell’anonimato o delle mentite spoglie, questi personaggi hanno utilizzato un libero e gradevole spazio di discussione per perseguire i propri torbidi e vili scopi, narrando eventi e circostanze assolutamente falsi, giungendo persino ad allusioni che hanno la contraddizione come loro punto di repere. Una certa letizia (o a questo punto dovrei dire mestizia) si produce in interventi del tutto anacronistici e fuori luogo, in cui mescola senza soluzione di continuità vicende personali e altrui, perseverando nell’intento anche quando esplicitamente richiamata dal blogger. E’ evidente a tutti i lettori che letizia ha utilizzato il racconto sulla propria condizione lavorativa, come incongruo pretesto per giungere a gettare fango su persone completamente avulse dal contesto dei fatti: letizia fa un copia e incolla che vale come riferimento esplicito ad un nome e un cognome, e non paga della propria ignoranza, rincara la dose con ulteriori fandonie, ponendo i requisiti necessari per una diffamazione. Eh letizia, ti chiedi dove vada il mondo… speriamo non dove lo porteresti tu! Del resto tu stessa dici di essere frastornata,… auguri. Poi subentra vivienne (scritto giustamente in minuscolo, come il cervellino di chi sa proferire soltanto menzogne), la quale fa dimostrazione della sua inconsistenza mentale, giungendo ad ipotesi fantasiose, quanto sibilline. Cara piccola vivienne, o chiunque tu sia, sono ben sicuro che, come dici tu, non ti torna qualcosa, perché è la verità stessa che non ti torna, e infatti ti affanni a ribaltarla e a mistificarla. I fatti riportati non reggono alla prova dell’evidenza e della plausibilità, perché basati sulla pregnanza del nulla e dell’illazione. Un’ultima cosa doverosa e importante, prima di lasciare spazio ad una conversazione costruttiva sui bambini, sull’infanzia e sulle modalità di accudimento (si spera definitivamente). E’ deplorevole che esista ancora qualcuno come letizia, che definisce “sguattera” un'addetta alla mensa, rigurgitando disgustosamente un lessico medioevale, se non egizio e vetero-autoritario. Te lo dico io, cara mestizia, il perché del tuo pur rispettabile stress lavorativo: è presto detto, non hai ancora ben compreso la differenza tra acquistare una prestazione lavorativa (assunzione) e comprare una persona (schiavismo). Lo sappiamo, anche lo schiavismo pretende un suo specifico gergo… "sguattera", appunto. Forse, è perché ti senti proprietà del tuo datore di lavoro, che non riesci a sollevare la testa e denunciare chi evade le tasse. Intuisco che per te sia difficile capire ciò, visto che il tuo intervento trasuda disprezzo per chi fa un secondo lavoro, e si fa un “mazzo tanto” per guadagnarsi da vivere!Angelo

  15. Cari lettori, mi hanno avvisata che il link del mio blog è in qualche modo sotto accusa e così la mia persona.Mi dispiace che ciò sia successo in un blog così bello e ricco di storie tra mamme che niente hanno a che fare con situazioni di diffamazione.Chiedo a Paola di lasciare per ora questi commenti diffamatori, per poter procedere a livello legale e permettere le indagini del caso.Grazie Laura

  16. Anonimo il said:

    stai attenta a querelare per diffamazionese il gip archivia rischi una querela per calunnia e vieni condannata "per tabula"un'amica

I commenti sono chiusi.