Ancora sull’allattamento: pensieri da mamma

 Perchè ho scelto questa foto? Perchè è una mamma che allatta. No? Non è allattare?? Certo che lo è.. anche con in biberon. La posizione non è la stessa? Non c’è lo stesso amore?
Sono volutamente polemica, lo so. Ho appena letto l’articolo sul link
http://www.ibfanitalia.org/Documenti/comunicato%20ibfan%20gennaio%202011.pdf
e un pò mi sono incazzata! Possibile che ogni volta che si tocchi il discorso allattamento artificiale si debbano tirare in mezzo le mutinazionali o l’obesità infantile???
E’ vero, il latte artificiale è prodotto da qualcuno, multinazionali o meno, qualcuno lo produce; i cibi per bambini (omogeneizzati  & C.) sono prodotti anche loro da multinazionali..ma non solo! Anche noi mamme prepariamo gli omogeneizzati, i passati di verdura, il dado ecc. per i nostri figli!<

br />Ma dico io… possibile che non ci sia il buon senso e la razionalità di pensare che se una mamma vuole allattare che allatti e non rompa le palle a chi sceglie di non farlo, per qualsiasi motivo, perchè non ha latte, perchè non ce la fa, perchè non ha chi l’aiuta, perchè non può, o perchè non ne ha voglia??!!! Non è giusto colpevolizzare una mamma che fa una scelta, scelta di coscienza, di necessità o di comodo non sta a noi o a nessuno giudicarlo. E’ lo stesso una mamma!
Penso: ma se una mamma mangia male, non mangia verdura, non mangia frutta, è disordinata nell’alimentazione..ma che volete che abbia un buon latte? dai su… se mangia merda (scusate…) merda di latte avrà!!! E questo non lo dico io eh, ma anche dottori mi hanno detto che il latte materno è un derivato del sangue della mamma (non per niente è vero che si passano gli anticorpi…) e se una mamma mangia male non potrà avere un latte con vitamine calcio ecc!!!! Scusatemi, ma mi infervoro!
E la cosa che mi fa ulteriormente incazzare è il colpevolizzare il latte artificiale per l’obesità infantile. Ma guarda un pò..una mamma allatta ed è sicuramente brava vero? Una mamma che allatta non darà mai schifezze ai suoi figli, vero?? Ma secondo voi un bambino allattato esclusivamente non avrà comunque il desiderio di mangiare cioccolata, caramelle e company??? Ma dai, non ditemi di no!!!
L’obesità dipende dalle abitudini alimentari che diamo ai nostri figli, indipendentemente dall’allattamento artificiale o meno. Io, personalmente, ho scelto (e se avete letto i miei post precedenti sapete perchè…) l’allattamento misto, e vedo che il mio bimbo è cresciuto bene, sta crescendo bene, e non è grasso! Neanche un pò! E sapete chi conosco di bimbi grassi ? Bimbi che mangiano a tutte le ore, che bevono bibite (fanta, coca cola, ecc…), che mangiano caramelle, cioccolata, merendine… e che importa se sono stati allattati? Mangiano male.. e sono grassi!!!! Ma mica dipende dal latte!
Verdure, gusti??? Ma che c’entrano come e che latte hanno bevuto! Chiedete alle mamme che hanno più figli, allattati o no; ognuno ha i propri gusti, e sta a noi l’ingrato compito di insegnare ai nostri pargoli come mangiare bene e sano.
BUON SENSO!! E’ ovvio che il latte della mamma fa bene, ma chissà se è vero che oltre i sei mesi vada bene…
Un famoso allergologo a livello italiano mi disse che c’è una finestra entro la quale devono essere inseriti i cibi e tutti gli allergeni, altrimenti si rischiano allergie; la finestra si chiude intorno ai 9 mesi. E come dice mia nonna, quando non c’erano tutte ste paranoie ai bambini si dava da mangiare quello che mangiavano loro tritato, cose semplici, non c’era la ricchezza o la varietà di oggi. E se non c’era il latte della mamma c’erano le levatrici che allattavano i figli di altre mamme…
I tempi fortunatamente sono cambiati, e c’è l’alternativa del latte artificiale, che, personalmente, preferisco al posto di un’altra mamma che allatta mio figlio.
Ciò che tento di scrivere è che credo fermamente nella libertà di scelta della mamma, e che, secondo me, non esistono pro o contro in assoluto contro l’allattamento esclusivo o contro quello artificiale; esiste invece un dono grande che possiamo fare ai nostri figli: la serenità di una scelta fatta con buon senso.

Precedente Opinioni sull'allattamento esclusivo: IBFAN Italia - MAMI Movimento Allattamento Materno Italiano Successivo Momenti di vita di mamma e Nano

19 commenti su “Ancora sull’allattamento: pensieri da mamma

  1. Anonimo il said:

    non puoi ragionare cosi, uno fa come vuole, però bisogna anche vedere gli interessi e benefici del bimbo che tu togli. Se sei stata sfortunata ok, ma decidere a priori di non farlo non mi sembra giusto per lui. Poi fai come vuoi, a chi frega?Inoltre non puoi nemmeno buttare giu gli studi, perchè gli studi sai come si fanno? a campione sulla media e non per individuo singolo. Allora uno potrebbe dire che il fumo non fa male, perchè suo nonno fumava e non è morto! non sono ragionamenti giusti da fare.

  2. Per una serie di motivi che non sto ad elencare io non ho allattato. Fare la mamma non vuol dire allattare. Fare la mamma vuol dire crescere educare e amare. Odio l'estremismo anche nell'allattamento e chi fa sentire in colpa chi non ce la fa non puó o addirittura non vuole…Già perché per qualche motivo potremmo non volere ..Mamma di 4 figli : 2 allattati e 2 no. Stesso amore. Stessa salute stesso tutto!

  3. Dimenticavo di dire che nessuno dei 4 è obeso nemmeno i poveri 2 cresciuti con la multinazionale cattiva. L'allattamento è una cosa l'educazione alimentare un'altra…

  4. X UN Pò TUTTI: credo che Mara e Ste abbiano capito il senso del mio post..non ce l'ho assolutamente con chi crede (e ci credo anche io) nell'allattamento materno, ma… il post che ho scritto è uno sfogo, spero comprensibile, per tutte quelle mamme che si sentono colpevolizzate a destra e a manca per il mancato allatamento, per qsi motivo. E gli studi esistono, certo, ovvio, a campione, ok..ma chissà come mai credo sempre che la giusta strada sia nel mezzo, mai negli estremi! Non ho mai scritto che CONSIGLIO di non allattare! MA ho sempre scritto che la serenità della mamma viene prima di tutto! E questo è l'importante. Sapete che mi dice mia nonna a 92 anni? Che una volta si diceva che se una mamma era nervosa ed arrabbiata il latte che produceva era acido, non buono! Ora, credo non sia così, ma sotto sotto è vero: se una mamma sta male, non è serena, non riesce ad allattare, non si sente a proprio agio, è verissimo che il neonato percepirà nervosismo, non amore! E in più non nascondiamoci dietro al fatto che allattare è un impegno non da poco, e non tutte (chi lavora lo sa…) possono stare con "le tette a disposizione" del pupo. Chi ha altri figli poi non ne parliamo.. e io non ho un entourage di persone che mi aiutano. Personalmente sono io con mio marito, ben vengano gli aiuti, ma non sempre ci sono!!! E che dovrei fare, ad es. se mi capitasse come con il il primo nano? Mollarlo da qche parte per potermi tirare il latte per la sorellina e non giocare più con lui, non godermi il mio primo cucciolo per cosa? No, scusate, A MIO PARERE, non ne vale la pena. Amore è altro. Non solo latte. Le mamme non sono fatte di solo latte.Ripeto.. è una mia opinione!Aspetto le vostre..

  5. il post tuo è un po' aggressivo…forse sei stata aggredita per la tua scelta e ti capisco anch'io per quel mese di allattamento misto sono stata guardata male per poi salire sul trono quando è diventato esclusivo….Io ti auguro con Livia di riuscire ad allattare,prova e tieni duro all'inizio poi si vedrà se non ce la farai le darai il bibe e ben venga….Se tu sei felice lo è anche lei.Noi mamme proviamo a dare il meglio…(io tento un alimentazione sana per Mattia ma il mec donald's l'ha rapito…per fortuna è piccolo si va 3 volte l'anno mah..poi?)Il bambino allattato parte a mio avviso con una marcia in più che però puo perdere dopo e venire superato da uno allattato col bibe…

  6. Io ho letto i post precedenti sull'allattamento a cui rimando anche le altre lettrici. C' é una lettrice che ha allattatoesclusivamente, Martina, che mi sembrava molto ok!anche nei commenti al post successivo!quando si dice usare la testa!

  7. X ISA: bravissima! hai notato che pur non avendo IO allattato esclusivamente ho chiesto a mie amiche di scrivere nel mio blog la loro esperienza, e le ho pubblicate.Solo questo fa capire qto io creda nell'allattamento materno. Martina, e l'ho scritto nei commenti, ha gran buon senso! E questo è fondamentale.X ELENA: lo sai, hai ragione, io sono mezza Honey mezza Iron e mi infervoro sull'argomento allattamento perchè ogni volta che mi avvicino a quest'argomento, se dici di non allattare ti guardano come se tuo figlio fosse un "POVERETTO"!Livia avrà 2 belle tette a disposizione..se ciuccia bene! Sennò S.Bibe la nutrirà e sono sicura che starà benone! In più io desidero che sia abituata a dormire tutta la notte, quindi come con Claudio Bibe serale…Scelta mia. Non la impongo nessuno! Elena hai ragione che noi mamme ci impegnamo..ma poi sta a loro e a noi nell'educazione alimentare..INVITO: non pensate che sia stata volutamente aggressiva nello scrivere che una mamma che mangia male e disordinata (schifezze…) non potrà dare al neonato un ottima qualità di latte come chi invece mangia bene (verdure, frutta, carne, pesce…)?? Nessuno ha commentato questa affermazine, secondo me, fondamentale!

  8. x anonima: Paoletta non è stata sfortunata, bensì è stata una mamma che ha usato la testa a mio avviso, come l'ho usata io, incorsa in un altro problema GRAVE che mi ha imposto di smettere di allattare la mia bambina a 5 mesi. Dagli ''studi'' che ho fatto per conto mio posso però dire che: 1) le ragazze che conosco che han avuto depressione post partum sono solo tra quelle che han allattato esclusivamente, perchè??? perchè l'han fatto x forza, forzate dal senso di colpa di m. che ti inculcano le COSIDDETTE puericultrici, che ti fanno sentire una depravata se non ti arriva il latte. come dice Paola, è importante la serenità di una mamma… poi c'è chi per carità (conosco di tutto ammetto) dice di allattare e di avere (cito) LITRI DI LATTE… ma a parte il fatto molto sospetto che questa non abbia nemmeno una prima di seno, ogni volta che deve nutrire il figlio la vedi rifugiarsi furtiva in una stanza blindata portando con se un borsone dal quale fa tristemente capolino il famoso tappo azzurro del thermos chicco (ahnnn… forse metterà le tette li dentro ecco il perchè della prima…)…2) consco due bambine celiache… entrambe allattate esclusiv al seno x un anno…3) mio marito è pieno zeppo di allergie… allattato al seno x un anno…4) io allattata 15 gg (mia madre perse il latte di spavento nel famoso terremoto del 76 dato che le crollò addosso la vetrina dlla sala) e poi a polverone… ho un'allergia soltanto (ad un farmaco peraltro, cui son allergici milioni di persone…e che peraltro si è scoperto è più dannoso che altro…NIMESULIDE)5) i bambini più ammalati che conosco son tutti stati allatt al seno esclusivamente…INFINE… GRANDE PAOLETTA… UNA MAMMA CHE MANGIA SCHIFEZZE NON PUO' PRETENDERE DI DARE UN BUON LATTE AL FIGLIO… MA MI FA ANCOR PIU' PENA CHI SI INORRIDISCE DAVANTI AD UN BIBE E NUTRE IL FIGLIO FINO A 3 ANNI A TETTA E PANINI DI MC DONALDS O BRIOCHES DEL MULINO BIANCO. MA FATEMI IL PIACERE.Baci a tutteErika

  9. Cara Paola, io ho capito perfettamente il senso del tuo messaggio…come tu sai saro' mamma per la prima volta ad aprile, quello che penso e che voglio dire è che non mi sentirò una mamma snaturata se per qualche motivo non allatterò, con tutto quello che sto' sentendo su questo benedetto allattamento esclusivo al seno, preferisco essere una mamma serena con il bibe che una mamma esaurita sempre con il seno fuori.Non si diventa mamme solo con le "tette"!!!io e mio fratello siamo stati allattati con il biberon entrambi, non siamo nè obesi ne pieni di allergie….dunque….mia mamma è lo stesso meravigliosa!!

  10. Anonimo il said:

    anche io ho capito perfettamente il tuo post e sono d'accordo con te:è triste veder giudicare l'essere una brava mamma dal tipo di allattamento che fa.Ci sono mamme meravigliose che amano i propri figli pur non scegliendo di allattare al seno.

  11. Anonimo il said:

    …. e si è proprio così! io non sono riuscita ad allattare al seno per diversi motivi: poco latte solo nel seno destro, quasi niente al sinistro, ragadi profonde per tutti e due i seni e per ultima la mastite con febbre a 40 … alla fine con la depressione addosso perchè incapace di allattare e vi giuro passavo tutto il giorno a piangere mi sono arresa al biberon e tutt' oggi mi sento in colpa … l'unica cosa che mi consola e che ora la bimba è felice xchè non soffre più la fame io sono felice perchè so che lei al pancino pieno e per ultimo io sono cresciuta (anche i miei 2 fratelli) con il latte artificiale e sono sempre stata molto magra e sono 27 anni che non ho l'influenza 😉 😉 😉 …. per cui prima di giudicare sentite le storie delle mamme fermo restando che ognuno sceglie quel che vuole

  12. pina il said:

    sono finita su questo blog per caso…ma avrei voluto finirci un anno e mezzo fa. Sono mamma di una splendida, serenissima e sanissima bambina di un anno e mezzo. Quando è nata le varie puericultrici, cognate e suocera mi avevano riempito la testa sull'allattamento esclusivo…solo che…solo che il primo giorno di allattamento la piccola non riusciva ad attaccarsi causa capezzolo retroverso. Così ognuno a dire la sua su come risolvere il problema, perchè DOVEVO allattare. Dopo poche ore di tentativi avevo dei tagli a croce proprio in mezzo ai capezzoli che sanguinavano. Ma non POTEVO arrendermi. Quindi ho passato la notte con l'argento appoggiato sulle ferite perchè cicatrizzassero in fretta. Il mattino dopo attacco la bimba, e subito si riapre tutto. Decido di staccarla a malincuore. Non lo avessi mai fatto. Le puericultrici a darmi addosso perchè non mi impegnavo abbastanza. Al rientro a casa ho continuato a tentare, tra le lacrime mie (non per il dolore, ma per il senso di fallimento) e quelle della bimba che non riusciva a tirar nulla. Con la montata lattea ho cominciato ad usare il tiralatte. Grazie a quello ho potuto proseguire con l'allattamento misto per i primi 3 mesi. Nonostante questo, suocera e cognata hanno continuato a farmi sentire in colpa perchè non passavo abbastanza anticorpi a mia figlia (la quale non ha mai avuto la febbre). Il mio senso di colpa è durato fino allo svezzamento…Grazie per questo post…credo che più di qualcuna sia nella stessa situazione…non sapete che male si sta.

  13. X PINA: il tuo commento mi ha fatto venire la pelle d'oca..hai ragione! Troppi troppissimi sensi di colpa… ma essere mamme vuol dire altro… Forza! E lo dico anche a me stessa visto che tra poco ricomincio daccapo!!!

  14. Posto anche io la mia esperienza perchè secondo me è significativa.Io ho smesso, per scelta, di allattare mio figlio a 4 mesi. Per quei 4 mesi che l'ho allattato è cresciuto benissimo, quindi il mio latte era "buono" ma sapete una cosa? Non era felice! Ha avuto coliche per 3 mesi (alla faccia di chi dice che la tetta della mamma non le fa venire), ha avuto la bronchiolite a nemmeno un mese (alla faccia di chi dice che i bimbi allattati al seno si ammalano meno!) e ogni volta la poppata era un incontro di wrestling, con lui che si attaccava e staccava in continuazione, piangeva e non si capiva bene che cosa volesse.Bene, passati al biberon, un altro bambino! Passate le coliche, poppate serene, ride sempre, piange poco, dorme bene la notte.Insomma giusto per dire che non esistono verità assolute e che anche io sono arrabbiatissima per questa continua demonizzazione delle mamme che scelgono di allattare col latte artificiale.Io ho allattato entrambi i miei figli al seno solo per 4 mesi, uno ha 8 anni, si è ammalato pochissimo nella sua vita e non è obeso, l'altro ha solo 5 mesi e mezzo ma qualcosa mi dice che crescerà altrettanto bene!

I commenti sono chiusi.