Crea sito

Weekend con bambini e organizzazione scientifica


Weekend con bambini: prima di partire

E poi arriva il momento di organizzare un weekend con bambini…

Ammetto che avevo sottovalutato la portata delle incombenze pre-partenza.

In effetti, anche in questo caso, coi bambini si può improvvisare fino a un certo punto.

I compiti assegnati a me

Il mio compito era 1: studiare la città e individuare i principali punti di interesse del nostro itinerario.
Ovviamente non ci sono riuscita, così mi sono ritrovata a studiare la mia brava guida Marco Polo in qualche ritaglio di tempo, segnandomi al volo un paio di note, ma senza costruire un vero e proprio itinerario con tanto di programma…

Come organizzare un weekend coi bambini

  • Scegliere una guida che abbia anche una sezione ‘Viaggiare coi bambini’ può essere un’idea,  soprattutto se, come me, rischiate di non avere troppo tempo per dedicarvi allo studio approfondito della vostra meta. Grazie al cielo esiste chi ha potuto farlo per noi!!
  • Prendere nota di eventuali luoghi da visitare in caso di pioggia (niente di peggio del brutto tempo che ci coglie impreparati in un fine settimana di meritata vacanza!)
  • Date un occhio a qualche Blog… Esistono dei Blog che trattano esclusivamente il tema del viaggio coi bambini: approfittatene!
  • Informatevi sulla struttura alberghiera scelta e accertatevi che sia FamilyFriendly: chi è abituato ad ospitare famiglie conosce benissimo le vostre esigenze e potrà certamente rendervi il soggiorno più piacevole!
  • Date un occhio alle previsioni meteo e premunitevi di conseguenza (mantellina per la pioggia, copertura del passeggino, cappello con paraorecchie etc.)
  • Sia che partiate in aereo, che vi spostiate in nave o auto, ricordatevi di avere sempre a portata di mano: necessario per il cambio pannolino, giochi preferiti del pupo per distrarlo durante il viaggio e qualcosa da mangiare/bere – in questo senso io porto sempre con me biscotti e succhi di frutta nelle monoporzioni richiudibili della Plasmon che trovo comodissime! Ne ho trovate di simili anche biologiche, ma la distribuzione, su questi prodotti, è ancora un po’ scarsa…
  • Personalmente, noi ci portiamo anche il tablet con tanto di puntate di Marsha e l’Orso scaricate, in modo che possiamo guardarle anche senza connessione: in questo modo possiamo tirare fuori l’arma segreta quando non ci sono alternative, anche in aereo, all’estero o dove non sappiano cosa sia internet!
  • Non chiudete la valigia se non un attimo prima di uscire di casa: altrimenti vi toccherà riaprirla almeno 10 volte per infilarci qualcosa che avevate di sicuro dimenticato!

Non impazzite

Non fate come me, non impazzite!
Io mi sono ritrovata la sera prima di partire, dopo una settimana lavorativamente d’inferno, a dover sistemare casa (che sembrava essere appena stata conquistata da una razza aliena) e fare le valigie… Ecco, io lo so che voi siete molto più furbe di me: non riducetevi all’ultimo momento, altrimenti il rischio è che…

Proprio il giorno della partenza, il vostro compagno vi dica “dobbiamo velocizzarci, siamo in ritardo!” mentre fa colazione con tutta calma e allo stesso tempo voi siete ancora in pigiama, in piedi dall’alba, a tentare di dare una parvenza di decenza e ordine ad una casa che al vostro ritorno di sicuro non vorrete trovare in stile giungla!

Rassegnamoci: credo che sia scientifico.
Ci sono cose che gli uomini non vedono. Punto.

Weekend con bambini

mammacheshock

Mammina sempre piena di entusiasmo e assolutamente innamorata della vita! #maridiamocisu - Ovvero, storie di un ordinario tentativo di essere una mamma bella, brava, attenta; una compagna curata e premurosa; una lavoratrice dedita alla sua professione; una donna brillante sempre e comunque: praticamente Mary Poppins!

You may also like...