Crea sito

Stirare? Una pacchia la donna che ha smesso da 2 anni!

Stirare? Non ho capito bene?!

Stirare o non stirare?

Non è che proprio avessi tenuto il conto, ma poco tempo fa il mio compagno se ne esce, raggiante, con la seguente affermazione:

saranno almeno 2 anni che non ti vedo usare il ferro da stiro!

Ed effettivamente non ha proprio tutti i torti… anzi, facendo un breve calcolo, devo ammettere che ha proprio ragione!

2 anni senza mettere in funzione il ferro da stiro: chi è più felice di me?

Negli anni mi sono liberata di una buona varietà di oggetti per motivi diversi, alle volte ritornando sui miei passi anche anni dopo…

Libertà di gestire il tempo libero

Per esempio l’orologio: un giorno mi sono resa conto che il mio tempo libero era scandito dall’orologio e non dai miei stati d’animo…

Era ORA di uscire, ORA di rientrare, ORA di mangiare, etc etc…

Così, via l’orologio!

Sembra incredibile, ma ho iniziato ad ascoltarmi di più non appena l’ho buttato via!

Oggi, a onor del vero, l’ho recuperato, ma più per una questione di stile che non per utilità! 😉

Anni di libertà

Devo ammettere che prima di liberarmi dalla schiavitù del ferro da stiro ero una di quelle maniache compulsive per le quali tutto lo scibile deve essere necessariamente stirato: anche gli asciugamani, perché altrimenti non erano morbidi come piaceva a me.

Ne avevo di tempo da buttare!!!

In pratica ero matta!

Poi un giorno, puf, sono incinta e il mio compagno decide di togliermi l’incombenza delle sue camicie da stirare (circa una decina a settimana) portandole alla madre.

Io, nel frattempo, lievitavo ed ero in tutt’altre faccende affaccendata… mi sono quasi dimenticata che esisteva la possibilità di stirare…

E poi, non so come, sono passati due anni!

Negli ultimi mesi, però, ho razionalizzato la cosa e adesso sono pronta a darvi tutte le dritte per smettere definitivamente di stirare!

Come eliminare il ferro da stiro dalla tua vita

Eliminare il ferro sta stiro è molto più semplice di quanto tu non possa immaginare.

Basta seguire qualche piccola regola!!

  1. Quando imposti i programmi della lavatrice, non fare mai centrifughe sopra gli 800/1000 giri (in inverno, altrimenti in estate, non andare oltre i 400/600)
  2. Quando tiri fuori i panni dalla lavatrice, scuotili molto bene, in modo da eliminare automaticamente le prime pieghe.
  3. Stendi sempre le magliette, camicie, canottiere direttamente sulle grucce
  4. D’estate, non far seccare troppo i capi al sole.
  5. Una volta asciugati i capi, piega tutto molto bene ed impilali (il peso di quanto sopra darà loro una parvenza di stiratura).
  6. Indossa e prediligi, anche in fase di acquisto, capi che preferibilmente non necessitano di essere stirati (leggins, gonne in maglia, vestitini dai tessuti leggeri, camicie tipo seta. I maglioni non hanno limiti).
  7. Dimenticati di stirare mutande, magliette della salute, lenzuola e asciugamani: guarisci, fallo per te stessa! 😉
  8. Per le camicie: gira tutto alla suocera! Lei sarà contenta e tu avrai un problema in meno! 😉

stirare

mammacheshock

Mammina sempre piena di entusiasmo e assolutamente innamorata della vita! #maridiamocisu - Ovvero, storie di un ordinario tentativo di essere una mamma bella, brava, attenta; una compagna curata e premurosa; una lavoratrice dedita alla sua professione; una donna brillante sempre e comunque: praticamente Mary Poppins!

You may also like...

11 Responses

  1. Silvia Fanio scrive:

    Io mi sono disintossicata dal ferro da stiro con l’arrivo dell’asciugatrice. Inizialmente ero contraria all’acquisto perché non volevo sprecare energia, ma la casa piccola, bimbo piccolo e stendini ovunque mi hanno fatto capitolare.
    E mi è cambiata la vita.
    Mi chiedo oggi come farei senza, con due bimbi piccoli.
    Non ho la suocera che stira le camicie, quelle purtroppo si stirano lo stesso, ma presente stirare qualche camicia una volta al mese?
    Un sogno!
    Mai più senza asciugatrice!

    Bellissimo post, sono consigli preziosi per chi, come noi, si vuole disintossicare dal ferro da stiro!

    • mammacheshock scrive:

      Grazie mille!!! Anche delle info sull’asciugatrice: io ci penso da un po’, ma non mi convinco mai perché non so bene dove metterla e per l’investimento economico, diciamo! Peró sono sempre più convinta di dover fare l’acquisto!! Grazieeee!!!!

      • Silvia Fanio scrive:

        Guarda, per me era una spesa inutile. Poi abbiamo fatto “musina” mettendo via un pochino di soldi ogni mese, con calma. Quando abbiamo raggiunto la cifra, abbiamo fatto l’acquisto online presso un famoso negozio di elettrodomestici: consegna puntuale e veloce.
        Ora, con l’asciugatrice, non solo non stiro più nulla (a parte camicie e le lenzuola,ma perché sono fissata io..) ma smaltisco i bucati molto velocemente!

  2. Francesca scrive:

    anche io da quando ho l’asciugatrice non stiro più nulla e mi sono resa conto servono anche meno vestiti in casa. Prima avevo tipo 15 paia di pantaloni per i bimbi in modo che tra lavare asciugare e stirare non rimanessero mai senza (in inverno sopratutto) ora basterebbe tranquillamente un terzo della roba.

    • mammacheshock scrive:

      Infatti i cambi (in inverno perché si asciuga tutto con fatica, in estate perché sudano e si sporcano come dei pazzi) sono necessari in grandi quantità se, come me, non hai ancora fatto l’acquisto… domani vedo di comprarmi il salvadanaio dedicato all’asciugatrice!!! 😉 Siete tutte molto convincenti, mannaggia!!! Ancora un paio di commenti e mi sa che la ordino direttamente online!!! Ah, ah ahhhh!!! 😉

  3. mammamedico scrive:

    anche io avrei voluto l’asciugatrice, poi un’amica mi ha detto che rimpicciolisce alcuni capi (ad esempio magliette) e per il momento ho desistito. io (o meglio marito, ogni tanto santo) ho risolto con le camicie no stiro (la suocera si sarebbe anche offerta, ma abita lontano). invece trovo molto scomodo ridurre il numero di giri della centrifuga: i capi rimangono troppo bagnati e in inverno impiegano giorni e giorni ad asciugarsi con il risultato che poi talora rimane quell’odore “di frescume” che fa sembrare il capo ancora sporco.

    • mammacheshock scrive:

      Eh, in effetti ridurre i giri comporta questo rischio… per evitare l’olezzo io faccio le lavatrici quando la giornata lo permette, così da far asciugare il più possibile all’aria aperta. Nel tardo pomeriggio porto tutto in casa e confido nel riscaldamento! Le cose più pesanti, però, devo buttarle per forza sugli scaldasalviette… SANTI SCALDASALVIETTE!!!! 😉

  4. Giulia91 scrive:

    Grande grande grande! Non hai idea di quanto mi abbia entusiasmato leggere questo post. Io lavoro nel settore dell’abbigliamento e quando ho scoperto che esistevano le camicie no stiro…che visione celestiale! Il ferro da stiro ormai lo uso solo per le cose più essenziali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: