Crea sito

Insegnerò a mio figlio un mondo migliore

Insegnerò a mio figlio un mondo migliore: me lo ripeto come un Mantra!

In questi giorni, soprattutto, in cui, come tutti, assisto e continuo ad assistere ad una serie di aberrazioni provenienti perlopiù da stati di Facebook.

Sono discriminatoria

Sono discriminatoria nei confronti dell’ignoranza.

Sono maledettamente discriminatoria nei confronti di chi non ha rispetto per l’Essere Umano.

Sono fottutamente discriminatoria verso chi parla di “famiglia tradizionale”, facendo l’occhiolino alla religione e non ricorda che la base del suo credo religioso sta in una parola “amore”: una parola che non ha sesso, bandiera e colore, come ci ha dimostrato Gesù Cristo.

Una parola che è universale.

“Ama il prossimo tuo”

significa ama l’uomo, la donna, il ricco, il povero, il malato: significa rispetta l’essere umano, senza se e senza ma!

“Non guardare la pagliuzza nell’occhio del fratello tuo, ma piuttosto la trave che sta nel tuo”

significa non giudicare!

Oggi sono profondamente atea, ma me lo ricordo bene il catechismo! E voi?

Sono arrabbiata

Sono arrabbiata nei confronti di una società arroccata su posizioni che sono ormai incomprensibili e ingiustificabili.

Sono arrabbiata verso chi vorrebbe chiudere gli occhi, pensando che il mondo sia quello che non è: sveglia!!!

Sono arrabbiata verso una scuola che sforna ignoranti incapaci di formalizzare un pensiero complesso.

Sono arrabbiata nei confronti di una classe politica che non ha rispetto dei diritti fondamentali.

Diritti di tutti per tutti

Il primo articolo della Dichiarazione dei Diritti Umani recita:

“Tutti gli uomini nascono liberi ed uguali in dignità e diritti.

Essi sono dotati di ragione e coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”

Quanta poesia in queste parole, ma anche quante speranze talvolta mal riposte e quante cieche illusioni.

Alle volte, anche solo nei nostri quotidiani e insindacabili giudizi nei confronti dell’altro, lediamo con superficialità l’altrui libertà e dignità.

Insegnerò un mondo diverso a mio figlio

Partendo dal presupposto che ognuno può pensarla come vuole, io penso che esistano individui le cui facoltà celebrali sono fortemente atrofizzate (e mi sto esprimendo con profonda gentilezza!).

  • Io insegnerò a mio figlio che l’amore è amore e basta.
  • Io insegnerò a mio figlio che la sola fede è quella che si ripone nell’uomo e nella sua coscienza e che ognuno deve fare la propria parte per ottenere un mondo migliore.
  • Insegnerò a mio figlio che nessuno merita di essere deriso, ingiuriato o messo da parte perché diverso dalla norma, perché non alla moda, perché non economicamente abbiente, perché non proveniente da una famiglia socialmente elevata, perché gay, obeso o nero.
  • Insegnerò a mio figlio che la forza vera è quella delle idee.
  • Insegnerò a mio figlio che non ci sono barriere, se non quelle che ci cuciamo addosso da soli.
  • Insegnerò a mio figlio che se vuole un mondo migliore, deve essere il primo a fare in modo che il mondo diventi proprio così.

Insegnerò a mio figlio ad essere un uomo libero.

Un uomo libero di pensare, di agire, di amare, di vivere.

Un uomo libero di condividere, di scegliere, di sbagliare e di cambiare idea.

Un uomo libero di volare con la fantasia o di restare coi piedi ben piantati a terra.

Un uomo libero di sognare un mondo migliore e di agire per realizzarlo.

Idealismo e illusione

Dicono che l’idealismo sia dei giovani. Allora io sono giovanissima!

Io credo davvero nella possibilità di un mondo migliore e proverò a costruirlo!

insegnerò a mio figlio

mammacheshock

Mammina sempre piena di entusiasmo e assolutamente innamorata della vita! #maridiamocisu - Ovvero, storie di un ordinario tentativo di essere una mamma bella, brava, attenta; una compagna curata e premurosa; una lavoratrice dedita alla sua professione; una donna brillante sempre e comunque: praticamente Mary Poppins!

You may also like...

2 Responses

  1. Angi scrive:

    Ciao!
    Credo che insegnare dei sani principi ai nostri figli sia la base per creare per loro un futuro sano. Se tutti i bambini cresceranno credendo nella libertà, nell’amore e nei propri sogni allora sarà possibile dar vita a un mondo migliore…
    Un abbraccio,
    Angi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: