Crea sito

Genitori egoisti e bambini sballottati


Genitori egoisti? Esistono!

Chi mi conosce lo sa, che io sono tutto, tranne che una bacchettona!

Quando mio figlio ha compiuto 1 anno, già mi sentivo di aver recuperato la mia vita, di essere uscita dal tunnel dell’essere solo ed esclusivamente “la mamma”, e più precisamente, nell’ordine: una mucca, un antistress, un sonnifero, un conforto…

Anche il papà, a quel punto, era assolutamente interscambiabile con me!

E devo dire che sono piuttosto fiera del mio uomo che con pazienza, costanza e tanto amore, si è guadagnato il suo ruolo attivo!!

Genitori interscambiabili

Non è scontato, infatti, che mamma e papà siano interscambiabili, ma quando succede, è davvero una situazione ottimale!

Meraviglioso per papà, che si sente, giustamente, al centro della scena, tra i protagonisti del quadro di famiglia, piuttosto che relegato in un angolo come una delle tante comparse.

Meraviglioso per mamma, che può tranquillamente programmare un aperitivo senza dover controllare costantemente l’orologio, per dover tornare indietro in tempo per mettere piccolino a letto!

Genitori che fanno tutto

Che in ogni Mamma si nasconda una Mary Poppins travestita da WonderWoman, è ormai cosa nota!

Riconosciamo, tuttavia, dei superpoteri anche ai papà! È il minimo!!!

Che i genitori siano portati a non vivere l’essere genitori come un sacrificio io lo trovo giusto.

Il sacrificio, peró, esiste necessariamente quando si è nella condizione di essere genitori, a meno che non si sia “genitori egoisti” e questo semplicemente perché il nostro essere individui passa in secondo piano di fronte alla responsabilità di un altro essere.

Si tratta di sacrifici anche piccoli, che alle volte si fatica a riconoscere anche come tali, tanto poco pesino e vengano fatti con piacere, nell’ottica del più importante dei bisogni: il bene di un figlio.

Ma di fatto essere genitori comporta anche delle rinunce: credo si possa essere tutti d’accordo su questo punto.

Si può essere genitori egoisti? Io credo di sì.

Da quando sono mamma ho naturalmente e senza alcun rimpianto, modificato il mio stile di vita, facendo delle rinunce: a volte per forza di cose, a volte volontariamente, ma sempre con assoluta convinzione.

La neomamma all’aperitivo

Mi é capitato, mentre mi trovavo a fare l’aperitivo con le mie amiche, verso le 21.30/22.00, di vedere entrare nel locale (piuttosto rumoroso e con musica piuttosto alta) due donne sui 30/35. Una di queste due, super fashion, al posto della pochette, portava un ovetto. Pieno!

Lá dentro un bambino che avrà avuto un paio di mesi.

La prima cosa che ho pensato, confesso, é che cosa ci facesse lí!

 

Coi bambini non si può far tutto

Non fraintendete,  non é che una volta diventati genitori,  si debba smettere di esistere in quanto individui: tutt’altro. Solo che non possiamo davvero credere di poter continuare la nostra vita come se nulla fosse, come se quello che facciamo non abbia alcuna conseguenza nei confronti del nostro bambino.

Io non credo che coi bambini se debba fare tutto (quello che si faceva prima di essere mamma o papà). E chi lo fa, forse pensa più al proprio bene, che non a quello del proprio figlio.

Io non penso che con i bambini si possa fare tutto, ma sono convinta che, come individui, sia importante ritagliarsi dei momenti personali per ricordarsi di essere non solo “la mamma” o “il papà”.

Io non penso che coi bambini si possa andare ovunque. Se una volta io e i miei compagno mangiavamo fuori ogni fine settimana, adesso evitiamo di uscire a cena. Prima di tutto perché i bambini hanno degli orari che devono essere rispettati. Inoltre, se proprio voglio godermi una cena al ristorante, mio figlio starà a casa: sarà più vivibile per i grandi e meno noioso per lui.

Io non penso che si debba fare sempre tutto in famiglia: le famiglie sono anche fatte di individui che hanno bisogno di tempo e spazi per loro stessi. Io credo che individui realizzati formino famiglie più serene!

Questo per dire che ci sforziamo tanto di fare quelle che “mio figlio non ha inciso per niente sul mio stile di vita e su chi sono e cosa faccio”.

Beh, se così è, allora forse è il caso di farsi delle domande…

Genitori egoisti

mammacheshock

Mammina sempre piena di entusiasmo e assolutamente innamorata della vita! #maridiamocisu - Ovvero, storie di un ordinario tentativo di essere una mamma bella, brava, attenta; una compagna curata e premurosa; una lavoratrice dedita alla sua professione; una donna brillante sempre e comunque: praticamente Mary Poppins!

You may also like...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: