Cosa facevamo prima dei figli?

Durante la mia prima gravidanza un amico che aveva già una bimba mi disse ” quando sarai mamma ti chiederai che cavolo facevi prima”. Non capii esattamente cosa intendesse con quell’espressione, stavo per diventare mamma ma non sarei certo cambiata come persona e avrei continuato a fare quello che facevo allora, ma con una dolce addizione alla famiglia. Le aspettative sono molto diverse dalla realtà (ne parlo qui Parto e gravidanza , aspettative VS realtà!) Oggi da mamma di due capisco ESATTAMENTE cosa intendeva il mio amico, e spesso quando io e mio marito ci mettiamo finalmente a letto la sera ci chiediamo

Ptima gfigli

“Ma cosa facevamo prima di figli?!”

Ecco la mia risposta:

Andavamo  al cinema 
Adoro andare al cinema, andavamo tutte le settimane prima di avere figli. Oggi rimanere entrambi svegli davanti ad un film sul divano è una sfida!

Dormivamo la domenica mattina
Io sono abbastanza mattiniera, non sono mai stata una di quelle persone che dormono fino a mezzogiorno la domenica ( come mio marito) ma non c’era niente di più bello che rimanere abbracciati sotto il piumone qualche ora in più , anche se non dormivo, sapere di non dovermi alzare era una goduria! Oggi non esiste la domenica, giorno di “riposo” o giorno senza sveglia… Dal lunedi al venerdì sveglio entrambi i miei figli per l’asilo. Verso le 7:30 entro nella loro cameretta e li ammiro, sembrano angioletti. Mi dispiace svegliarli! Alle 7:45 dopo un’po di coccole sono svegli e carichi come molle. Ma il sabato e la domenica i due furfanti alle 7 in punto sono svegli! Ma comè possibile?!?!?! Perchè???! Mi immagino i loro discorsi il venerdì sera: “dai, dormiamo che domani dobbiamo alzarci prima!!”

Mi prendevo cura di me stessa
Ho sempre detto che non avrei MAI smesso di curare il mio aspetto , avrei trovato il tempo per capelli e manicure tutti i mesi. Pff tutti gli anni semai! Odio ammetterlo ma se ho del tempo libero, non lo uso per andare dall’estetista o dal parrucchiere.  Non fraintendetemi, sono ( quasi) sempre presentabile, non vado in giro in vestaglia e crox, ma l’ultima manicure l’ho fatta per capo d’anno…! Se ho del tempo libero, o svengo sul divano , e non mi accorgo nemmeno che sto guardando i Paw Patrol, oppure faccio la spesa DA SOLA ! Solo una mamma puó capire quanto è meraviglioso fare la spesa da sole! Tigotà e acqua e sapone sono il top in solitaria… La musichetta e il profumo di detersivi.. Ahhh lo adoro!

Facevamo serate con amici
Eh, le serate spensierate con gli amici… L’aperitivo che durava fino mezzanotte, i giri di locali e la discoteca! Sarei bugiarda se dicessi che mi mancano le serate di questo tipo, quel che mi manca veramente, è la spensieratezza! Che pensieri avevo?? Se tornavo a mezzanotte o con il sorgere del sole non c’era nessun problema! Capita di fare ancora qualche serata ogni tanto, ma non è la stessa cosa… Ho sempre il pensiero dei bambini , “dormiranno? Forse meglio che mando un messaggio” poi aspetti il messaggio di risposta dai nonni ” perchè non risponde? Meglio se chiamo” . E non mi considero nemmeno una mamma ansiosa! Nel locale mi sembrano tutti ragazzini, o comunque NON genitori… Mi sento vecchia e fuori luogo, mentre i miei amici ancora spensierati stanno programmando la serata, io sbadiglio e penso ” domani alle 7 i bambini saranno svegli” ( è sabato) . Uscire e staccare la spina fa bene, mi dovrei sforzare e farlo più spesso. Se abitassi vicino ai miei , probabilmente uscirei di più con mio marito e gli amici, ma facendo questa vita da nomadi ( mamma con la valigia sempre pronta) è difficile trovare qualcuno di fiducia a cui lasciare i bambini! La stanchezza porta alla pigrizia, e a volte, è più facile rimanere casa a tentare di guardare un film che uscire.

Cazzeggiavamo
“Cosa facciamo? “- “Bo non so, tu cosa vuoi fare?”- ” Bo non so … Facciamo un giro?”- ” Dove?”- ” Non so, tu dove vuoi andare?”

Io e mio marito eravamo il re e la regina del cazzeggio ( passatemi il termine 😉) Ma l’era del cazeggio è tramontato con l’arrivo dei bambini. Ora so esattamente so cosa voglio fare, e dove… NIENTE sul DIVANO! Il tempo non sembra bastare mai, per tutti i nostri progetti!

Romanticismo 
Sto con mio marito da quando avevo 15 anni ( oggi ne ho quasi 30) il romanticismo non è mai mancato….. Siamo tuttora molto innamorati ma quando hai un bambino che non dorme, anche il bacio della buona notte diventa uno sforzo. Ho sempre pensato che non avrei mai poi mai trascurato il nostro amore, che non avrei mai dato per scontato dividere il letto con il mio marito…. Oggi non capita quasi mai di svegliarci soli nel nostro letto. Dobbiamo impegnarci per trovare degli attimi per noi , per essere uomo e donna, fare una conversazione da adulti, o fare qualcosa insieme! Anche se, quando usciamo soli, finisce sempre che parliamo dei bambini!

Mangiavo quello che volevo
Con i figli invece funziona così:
“Che gelato vuoi tesoro ” – “puffo e fragola” – ” sei sicura? ” -“Si mamma !”
Arriva il gelato, e dopo un paio di  leccate…. ” non mi piace” … Sapete già come finisce vero? Io mangio il gelato puffo e fragola e mia figlia si gusta il mio cioccolato fondente e vaniglia del Madagascar! Andare al ristorante non è un piacere come prima, devo organizzare una borsa con giochini o attività che li tenga entrambi seduti a tavola e se riesco a mangiare la pizza ancora calda è un miracolo. In vacanza cela prendevamo con calma sorseggiando un buon bicchiere di vino, quest’anno il momento della cena in vacanza era un incubo, G era abbastanza brava ma L lanciava il cibo, non stava seduto e urlava a squarciagola! Nessuna calma e nessun bicchiere di vino, io e mio marito mangiavamo il più velocemente possibile!

 

Non andiamo quasi mai al cinema, ma quando andiamo siamo gasati come ragazzini. La domenica mattina ci abbracciamo tutti e 4 nel lettone e ci nascondiamo dai mostri sotto le coperte. Le serate con gli amici sono diventate grigliate in giardino con bambini che corrono da tutte le parti , vanno a letto felici e sfiniti, mentre noi genitori ci godiamo una bella birra ghiacciata, ricordando com’era la vita prima dei figli  mangiando le schifezze che non abbiamo concesso ai bimbi. Amo mio marito esattamente come prima, forse ancora di più… Siamo complici e insieme affrontiamo la grande sfida di essere bravi genitori. Sono cambiate le nostre priorità, ma siamo gli stessi di prima, solo più stanchi ! 

Cosa facevamo prima dei figli? Niente di importante.

MammAcs

 
Conisigli di MammAcs, Senza categoria

Informazioni su mammacs

Mi chiamo Anna, sono mamma di due bambini meravigliosi e mi piace sperimentare con loro tante attività creative! Sul mio blog oltre alle attività creative per bambini troverai qualche idea di fai da te, per le mamme creative come me ma anche qualche articolo leggero e ironico sulle mie esperienze di mamma!

4 thoughts on “Cosa facevamo prima dei figli?

  1. Tristezza??? Perchè? Io ho tre figli, e mi riconosco perfettamente in tutto quello che ha scritto mammacs, ma ti giuro che sentire la manina di tua figlia che ti accarezza per addormentarsi o vedere tuo figlio alla recita a scuola che non piange (dopo 4 anni di scuola materna in un pianto continuo), o il figlio di mezzo che fa il tuo ritratto (con 3 capelli rossi ma un sorriso grande come tutta la faccia), non ha prezzo.

Lascia un commento

*