Articoli dalla rete

Articoli dalla rete

ARGOMENTI DI ATTUALITA’

«Genitori, mettete via quegli smartphone» E ascoltate i vostri bambini. Sono le parole di un pediatra americano che vede sempre  più genitori sempre connessi e figli soli, con tanta voglia di essere ascoltati.

L’EQUIVOCO DELLO SCHIAFFO EDUCATIVO

l’insospettabile violenza del parto istituzionale

Fratelli e sorelle allungano la vita Secondo alcune ricerche scientifiche, i fratelli ci allungano la vita (almeno di sette anni e mezzo), ci insegnano a prenderci cura di noi stessi e, soprattutto, aumentano la nostra felicità.

ALTO CONTATTO

L’odore dei neonati è una droga? I neonati hanno un odore caratteristico che scompare nell’arco di sei settimane. La sua composizione non è nota ma…

Perché i neonati vogliono stare sempre in braccio Nonostante negli ultimi decenni la visione dell’infanzia e della maternità sia cambiata, capita ancora spesso alle neomamme di sentirsi rimproverare perché tengono troppo in braccio i loro bambini. La critica più comune è che così li viziano…

Bambino viziato? Le coccole non tornano più Se il dubbio si è insinuato in voi e rischia di guastare la gioia di questi mesi, di questi pochi, pochissimi primi anni di vita del vostro bambino… Venite con me. C’è una gita speciale per voi. Portate pure il bimbo. Non c’è da camminare molto.

“Per crescere un bambino, ci vuole un’intera tribù” (detto africano) Quando apprendiamo di aspettare un bambino, la Natura ci invita a concentrarci su noi stesse, sul nostro nucleo fondamentale e questo è bellissimo.
Ma se riusciamo ad investire un po’ del nostro tempo nel costruire la nostra tribù, poi sarà tutto più facile.
Ascoltarsi, informarsi, confrontarsi, scegliere grossomodo la linea che più si confa a noi stessi. Primo passo.

Educare i bambini ai sentimenti una priorità Le terribili vicende di questi giorni, i delitti efferati consumati in famiglie “per bene” costituite da persone altrettanto insospettabili ci sbattono in faccia la drammaticità e l’urgenza di educare i nostri figli e la nostra società a dare valore ai sentimenti e all’importanza degli affetti e delle relazioni.

Per un parto senza dolore Dottore, dimmi se esiste un’anestesia contro il dolore di sentirsi incompetente, contro il dolore di sentirsi in balia di sconosciuti, contro il dolore di sentirsi osservati e giudicati, contro il dolore di sentirsi legati da cavi, cinture, monitor accesi.

ALLATTAMENTO

se la sera non ho latte e il bambino piange articolo davvero interessante ed esauriente sul perché troppo spesso si arriva a somministrare latte artificiale ai neonati credendo di non avere latte la sera

ORE 18.00: L’ORA X! PERCHÉ LA SERA VUOLE POPPARE OGNI 10 MINUTI? C’è un momento della giornata che moltissime mamme attendono con ansia: il tardo pomeriggio. In questa ora fatidica, anche il tuo angioletto si trasforma e diventa un noioso, lagnoso, esigente poppatore senza pause?!

ALLATTAMENTO AL SENO: ECCO PERCHE’ I BIMBI AFRICANI NON PIANGONO ecco la splendida storia di J. Claire K. Nialauna donna africana che vive nel Regno Unito e che racconta i primi mesi della sua vita insieme a quella della sua bambina, racconta di come non è stato facile e di come ha affrontato le difficoltà ma sopratutto racconta di come ha capito che bisogna saper “leggere” i nostri figli e non i libri sui figli di altri.

Perché non si allatta al seno articolo di un neuropsichiatra infantile che ricerca le cause del perché oggi sono poche le madri che allattano al seno.

Una mamma tigre, ma nel senso più dolce Questa è la bellissima storia di Moizza e di suo figlio Davide, che dopo il parto finisce in patologia neonatale e lì, tra incompetenze e vessazioni viene tenuto lontano dalla mamma e alimentato con latte formulato. Moizza non si arrende mai, anche quando deve mandare via il suo latte con dei farmaci… ma la tenacia, l’amore di mamma e una grande forza d’animo fanno sì che dopo un’interruzione completa di allattamento, a 4 mesi, Davide ricominci a ciucciare il seno di mamma…

Latte materno e cattivi consigli Molti non capiscono come mai alcune donne si dannino l’anima per riuscire ad allattare. La frase più tipica che rivolgono alle mamme in difficoltà è: “Così ti esaurisci, guarda che con il biberon si cresce bene lo stesso”.

L’allattamento a termine non è un’opinione (volenti o nolenti)

Allattamento oltre il primo anno di vita del bambino: Comunicato del Ministero della Salute per un’informazione completa ad operatori, genitori e società civile!  Il 27 febbraio sul sito del Ministero della Salute è stato pubblicato un comunicato sulla Promozione dell’Allattamento, diffuso dal Tavolo Tecnico Operativo Interministeriale (di cui fa parte anche una Consulente de LLL Italia, quale rappresentante delle associazioni di volontariato che operano in Italia in questo settore). Qui potete scaricare il Comunicato.

Quando c’è davvero poco latte: ecco cosa fare Esaustivo articolo sulle principali (e per fortuna rare) cause di mancanza di latte e i motivi per cui (purtroppo) troppi allattamenti finiscono troppo presto!

Sarà uno scatto di crescita? Gli scatti di crescita…cosi’ stancanti !! Senza considerare i mille dubbi che fanno venire alle mamme! Ma basta conoscerli bene per sapere come superarli!!!

allattamento seno

AUTOSVEZZAMENTO E ALIMENTAZIONE COMPLEMENTARE

Svezzamento le nuove regole: io mi svezzo da solo Pappe e calendari per lo svezzamento addio (o quasi). Si sta facendo sempre più strada nella comunità pediatrica l’idea che i bambini debbano iniziare l’alimentazione complementare con gli stessi cibi che mangiano mamma e papà, a tavola con loro. Il termine usato è anche autosvezzamento

Quello che i bambini non dicono (a tavola) Quando un bambino rifiuta il cibo – sì, proprio quello buono che avevamo preparato con tanta cura – e chiede di mangiare sempre le stesse cose, noi genitori reagiamo in modo diverso: c’è chi si arrabbia, chi prova a insistere gentilmente, chi si offende e chi lascia perdere e passa subito al piatto alternativo. E i bambini? Come si sentono in quei momenti?

6 ragioni perché non bisogna forzare a mangiare… nessuno! Genitori che, all’ora dei pasti, trovano indispensabile inserire anche la pratica di attività sportive, ludiche o di intrattenimento vario per assicurarsi che i figli mangino (di più). È giusto, in alcuni casi, ricorrere a trucchi, distrazioni, rincorse per tutta casa per far mangiare un bambino?

COPPETTA

Coppetta mestruale: le 10 cose che avrei voluto sapere prima Vorresti sapere di più sulla coppetta mestruale? Ecco 10 buoni motivi per cambiare il tuo modo di vivere il ciclo mestruale… in meglio ovviamente! Lettera di una donna a se stessa.

COSLEEPING

Dormire nel lettone  Quando si parla di sonno infantile, impossibile non affrontare la spinosissima questione del lasciar dormire i bambini nel lettone. Pochi argomenti come il sonno condiviso nello stesso letto riescono a scatenare accesi dibattiti non soltanto in famiglia, tra coniugi, tra mamme e nonne, e in genere presso l’opinione pubblica, ma anche a livello della comunità scientifica, tra pediatri, pedagogisti, educatori e ricercatori.

ECONOMIA DOMESTICA

Cose di cui possiamo fare a meno: sostituire usa e getta con prodotti ecosostenibili Se ci guardiamo intorno, nella nostra casa o in ufficio, noteremo sicuramente che ci sono degli oggetti usa e getta di cui potremmo privarci senza soffrire ma che, per abitudine, continuiamo ad utilizzare. Vediamo quali sono e come sostituirli con quelli ecosostenibili.

Ricetta didò fatto in casa

 

MAMME AL LAVORO

Da Mamma a Mamma: Lettera da una Mamma Casalinga a una Lavoratrice (e viceversa) L’autrice di questo articolo,Carolyn, ha potuto sperimentare sia l’esperienza di rimanere a casa con i bambini e dunque di fare la mamma-casalinga a tempo pieno sia cosa vuol dire lavorare fuori casa e cercare di gestire contemporaneamente le esigenze della famiglia. Pochi giorni fa è tornata al lavoro dopo la maternità e sul suo blog ha voluto pubblicare due lettere distinte: una come mamma casalinga rivolta ad una mamma lavoratrice e vice versa. Carolyn riesce in modo profondo e sensibile a cogliere le sfumature di entrambi i ruoli.

La grande fregatura del tempo di qualità

PORTARE

Perché portare? Portare è l’esperienza chiave per garantire al bambino un “continuum” da tre diversi punti di vista: filogenetico, neurofisiologico e psicologico.

Portare i bambini, fare loro spazio Portare i bambini fasciati al corpo implica far entrare una persona nel nostro spazio personale e più precisamente nel nostro spazio intimo. Quello spazio dove hanno un accesso privilegiato solo le persone con cui abbiamo un forte legame affettivo ed intimo e che è percepito diversamente in base alla nostra cultura di provenienza.

9 ragioni per non portare il tuo bimbo fronte mondo articolo che analizza i motivi per cui la posizione fronte mondo è fortemente sconsigliata

Differenze tra porta bebè ergonomico e non ergonomico Le differenze tra un porta bebè ergonomico e uno convenzionale, sono così tante che quasi potremmo dire che non hanno nulla a che vedere.

Portare i bambini: la carrozzina non sempre è necessaria interessante articolo di Piermarini che rivaluta l’effettiva necessità della carrozzina..” Ma ve lo siete mai chiesto a cosa serve veramente una carrozzina? Forse che un neonato pesa così tanto da aver bisogno di una carriola per essere trasportato?”

Perchè portare in fascia un bambino? (video)

PANNOLINI LAVABILI

Perché scegliere i lavabili Pannolini usa e getta e pannolini lavabili presentano entrambi vantaggi e svantaggi. Da quando gli usa e getta sono comparsi sul mercato, sono stati preferiti da gran parte dei consumatori per la loro praticità d’uso.Tuttavia, esistono molte buone ragioni per scegliere i pannolini lavabili. Rinunciando alla comodità di un prodotto usa e getta, i genitori che optano per i pannolini lavabili vengono ripagati da grandi benefici per essi stessi, per il proprio figlio e per la collettività.

SAPONI E DETERSIVI

Come pulire il bagno senza detersivi  Vi proponiamo alcune semplici ricette per pulire e igienizzare il vostro bagno senza acquistare prodotti chimici, solo con la forza delle sostanze naturali sfruttando i loro benefici.

 e infine… PER SORRIDERE UN PO’

SE I DIALOGHI TRA MAMME AVESSERO I SOTTOTITOLI

I PANNOLINI LAVABILI RENDONO FELICI

Lascia un commento

*