Porta la sporta 2012

Riparte oggi, 14 Aprile 2012, fino a Sabato 22 Aprile, la campagna porta la sporta.

La Campagna combatte dal marzo 2009 per preparare l’opinione pubblica al divieto dei sacchetti di plastica di cui si parlava già dal 2007. Attraverso un’attività di comunicazione capillare ha promosso presso enti locali, associazioni di varia natura e aziende, tra cui la grande distribuzione, un pacchetto mirato alla riduzione
del sacchetto monouso. La biodegradabilità dei materiali, seppur importante, non annulla l’impatto ambientale complessivo dell’imballaggio quando lo stesso è eccessivo. Ai fini di un risparmio di risorse vanno considerate allo stesso tempo modalità alternative di erogazione e distribuzione dei prodotti. Dal sistema del vuoto a rendere a metodi di erogazione alla spina o all’ideazione e messa in commercio di una nuova generazione di prodotti

concentrati dove l’acqua la mette il consumatore a casa.

LEGGI ANCHE PORTA LA SPORTA: LA VOSTRE SPORTE 2011

L’obiettivo primario della campagna è quello di promuovere un cambiamento verso stili di vita e di
consumo meno impattanti ripensando i gesti quotidiani.
Il  sacchetto di plastica, emblema del nostro consumismo, è stato il primo ad essere preso in considerazione per provocare un ripensamento sull’uso improprio della plastica nell’usa e getta e sull’assurdità di sprecare energia e risorse preziose per soddisfare comodità
momentanee e compromettere il futuro delle generazioni a venire. Allo stesso tempo la campagna, in
sinergia con le associazioni partner, propone ai protagonisti della filiera alimentare, dai produttori ai
distributori, di velocizzare un processo di cambiamento che metta i consumatori in condizione di
acquistare prodotti a basso impatto di imballaggio o prodotti sfusi a livello capillare.

LEGGI ANCHE:  PORTA LA SPORTA 2011

Con questa richiesta
che verrà sempre più esplicitata sollecitando la ri-progettazione del packaging di prodotti di uso comune
che possono essere facilmente migliorati, la campagna si fa portavoce delle innumerevoli sollecitazioni
ricevute da cittadini, movimenti spontanei e amministrazioni comunali che intendono andare verso una
gestione “rifiuti zero” o meglio di “riciclo totale”.

Per questo sul sito porta la sporta  troverete cartamodelli per fare le sporte e tutte le iniziative e i partner che hanno aderito in ogni città.

Precedente Risparmiare 1400 euro: io leggo l'etichetta Successivo Earth day: Domenica 22 Aprile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.