Crea sito

L’olio johnson: tutto quel che so ve lo racconto

OLIO JOHNSON

Per la prima volta nella sua storia la fabbrica Johnson&johnson di Santa Palomba (Roma) ha aperto al pubblico le porte del suo stabilimento di produzione. Vivo a meno di due km in linea d’area da lì e ho sempre avuto la curiosità di vedere come si strutturava all’interno. Un appuntamento che aspettavo da tanto, dunque, e che l’azienda aveva promesso di organizzare in un altro evento fatto a Luglio a Milano dove avevo partecipato, legato al momento del bagnetto e la multisensorialità.

LEGGI ANCHE: Evento Johnson multisensorialità

In pratica è accaduto che sono emersi in quella occasione tutti i dubbi possibili sull’INCI dell’olio johnson.

  • PARAFFINUM LIQUIDUM (antistatico / emolliente / solvente)
  • ISOPROPYL PALMITATE (antistatico / legante / emolliente / solvente)
  • PARFUM

Proprio allo scopo di chiarire la propria posizione in merito all’assoluta innocuità e purezza degli ingredienti utilizzati e garantirne l’efficacia nell’idratazione delle pelli delicate dei bambini, l’azienda ha deciso di far vedere come viene prodotto l’olio e in che modo sia purissimo e adatto.

CONOSCIAMO OLIO JOHNSON

Ora. A scanso di equivoci che potrebbero sorgere, non starò qui a convincere nessuno che l’olio johnson fa bene.

Vorrei solo riportare le spiegazioni di una multinazionale che si è dimostrata aperta e trasparente e che ha risposto ad ogni domanda, anche la più insidiosa e scomoda circa i propri prodotti e senza peraltro motivo alcuno di farlo. Uno degli aspetti che ho apprezzato di più durante tutta la visita.

Ho avuto il grandissimo privilegio di assistere e avere la possibilità di fare tutte le domande del caso al work shop dedicato alle risposte aperte con la dottoressa che da sempre (lei ci tiene a dire che io non ero ancora nata quando lei ha cominciato a lavorare in Johnson) cura le materie prime e le composizioni.

L’ingrediente chiave dell’olio Johnson è la paraffina liquida, la forma più pura dell’olio minerale con assenza di impurità certificata dalla UPS  (United States Pharmacopedia) e dalla EU Pharmacopedia sotto l’EDOM (european directorate for the quality of medicines and healtcare). La paraffina liquida, conosciuta anche come olio di vaselina ed utilizzata da anni come “ingrediente medicale” per la stipsid ei bambini e degli adulti. Indicata per uso topico nelle forme di DA ed eczemi perché l’azione occlusiva è blanda

LE MIE DOMANDE A JOHNSON&JOHNSON

Con grande curiosità (come già avvenuto con Barilla/mulino bianco) ho ascoltato. Con la mia veemenza ho posto le domande. Così come le avreste fatte voi al mio posto.

Ecco cosa ho chiesto

Effettuate test su animali? NO

Quanti dei vostri rifiuti finiscono alla discarica di Roncigliano? NESSUNO  né a Roncigliano né a Malagrotta, tutto il riciclabile viene separato e gli scarti della lavorazione degli assorbenti vengono spediti ad una ditta Tedesca che ne fa i nastri rossi e bianchi di delimitazione per lavori! (non guarderò mai più i nastri nello stesso modo!) I rifiuti speciali vengono compattati e trasportati nelle sedi apposite.

Per quale motivo non si tutelano legalmente contro chi scrive cose non corrispondenti al vero? Caspita, sono una multinazionale potrebbero chiedere la cancellazione immediata di ogni articolo a loro svantaggio. E gli ho fatto notare che non c’è un link, cercando olio johnson su google, che parli bene del prodotto fino alla terza pagina! Siccome il problema è solo in Italia e nel resto del mondo nessuno si pone il problema della paraffina liquida, allora hanno cominciato a occuparsi della questione solo adesso. E siccome credono in loro stessi e nella qualità del prodotto che vendono allora vogliono guadagnarsi la credibilità con il tempo. Ammirevole da parte loro. Io ne sono rimasta colpita.

VISITA ALLO STABILIMENTO DI JOHNSON&JOHNSON

Alla fine del percorso abbiamo potuto vedere come nasce l’olio johnson. Sembrava di stare all’interno del programma come è fatto. Le spiegazioni sulle macchine e sulla mission produttiva ce le ha date direttamente il direttore della produzione, una bella ragazza che era di sicuro più giovane di me, ingegnere e mamma che mi ha saputo trasmettere la competenza e la passione che prova per il suo lavoro. E così come io ogni giorno ringrazio il cielo di lavorare per l’azienda in cui sono inserita, lei sente di dover fare lo stesso.

QUALITÀ DEI PRODOTTI

Sono maniacali. Abbiamo potuto vedere i macchinari per il controllo della qualità e quelli dei test microbiologici con tanto di personale all’opera. Abbiamo indossato e tolto calzari e camici per ogni visita controllata in ogni settore.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.