La pasta madre

Sicuramente ne avrete sentito parlare più d’una volta. Cos’è la pasta madre?

Ci sono forum e blog sull’argomento, ci sono gruppi di confronto anche su facebook e voi avete sempre voluto provare ma non sapete da che parte cominciare?

Innanzitutto cerchiamo di capire a cosa serve la pasta madre: è un lievito naturale composto da acqua, farina e zuccheri che vive e che va alimentato come una creatura vivente. Per questo motivo, chiunque ha iniziato una PM (pasta madre) le ha dato un nome.

Curarla è facilissimo, non dovremo allattarla ogni tre ore nè nutrirla 5 volte al giorno, la sua gestione e semplice e lei ci ricompenserà generosamente.

Con la pasta madre possiamo fare il pane, la pizza i dolci e basterà un pizzico di accortezza per capire, in ogni ricetta, come sostituire il lievito alla PM.

Ecco qui come cominciare a produrre la pasta madre

  • 200 gr farina 00 (possibilmente bio)
  • 100 gr acqua
  • 1 cucchiaino di miele

Come vive la PM?

La pasta madre, la mia si chiama MARIZZA come la ragazza che me l’ha data, vive attraverso un procedimento che si chiama “rinfresco” e cioè quando la si alimenta con nuova acqua e nuova farina.

Una volta fatta la PM, ogni 5/7 giorni, va alimentata secondo questa proporzione: se la pm pesa 200gr bisogna aggiungere 400 gr di nuova farina e 200 gr di nuova acqua.

Vi lascio con la foto dell’ultimo pane fatto con la pasta madre. Se voi la fate oggi vi spiegherò domani come produrre un pane soffice e genuino come il mio. E anche pizza, dolci e frittelle incredibilmente buoni!

Precedente Mamme: mettiamoci una pezza! Successivo La giornata nazionale della lentezza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.