10 consigli per rivoluzionare il tuo stile alimentare

Il 19 Maggio 2012 si tiene l’evento internazionale Food revolution day e l’iniziativa mi ha devvero entusiasmata perchè promuove un cambiamento alimentare a 360°. Questo vuol dire ripensare al proprio stile di vita, alla propria salute, al cibo nelle scuole e nelle mense. Non è un modo per fare la dieta ma per alimentarsi in maniera ecososenibile.

Ecco, allora, un sunto dei 10 consigli che ho trovato davvero geniali per attuare una rivoluzione alimentare:

1) Cucina utilizzando le ricette della nonna: questo ti permetterà di assaporare i cibi della tua infanzia e di utilizzare solo i prodotti che sono locali. Ti ricorderai le abili mani delle tue ave che preparavano per te quei deliziosi manicaretti e tu, a tua volta, potrai farlo per i tuoi cari.

2) Fuori il vecchio e dentro il nuovo: cosa c’è nella tua dispensa? apri gli sportelli e osserva quanto cibo spazzatura contengono. Segna su un foglio le cose che vorresti sparissero e gli alimenti con cui vorresti venissero sostituiti. Quanti cibi in scatola, precotti, preconfezionati hai? non acquistarli più.

3) Imparare a cucinare: non sei la diva dei fornelli? non guardi nemmeno la prova del cuoco e ti affidi ai cibi da asporto, alle schifezze già pronte? E’ ora di imparare a cucinare! ci sono tanti corsi che possono insegnarti. Se cambi modo di cucinare la tua vita cambierà!

4) Mangiare a casa il più possibile: perchè andare fuori a cena? perchè preparare i pasti deve essere così oneroso in termini di voglia e di tempo? ci sono moltisime ricette sane, gustose e genuine che richiedono preparazioni semplici in 10 minuti! Quando non puoi mangiare a casa, prepara i tuoi pasti e portali con te!

5) Compra locale e prepara una lista della spesa: preferisci il mercatino sotto casa, la piccola bottega di quartiere, il contadino nella periferia ai grandi ipermercati. Se fai una lista e acquisti SOLO quello che hai scritto, la tua spesa non sarà onerosa e preparerai solo pasti genuini con cibi sani senza spendere un occhio della testa.

6) Fare colazione, sempre. Questo ti eviterà di andare a cercare schifezze dolci durante la mattinata. Frutta fresca, spremute d’arancia, una fetta di ciambellone o dei biscottini fatti in casa, saranno un ottimo modo per cominciare la giornata. Insegneremo ai nostri figli a non saltare un pasto fondamentale e anche loro, a scuola, non avranno buchi nello stomaco a metà mattina!

7) Cucinare lentamente, a vapore, senza grassi…mia nonna, alle 6 del mattino metteva il sugo a cuocere in modo che fosse pronto per le 12.30. Oppure metteva sulla stufa a legna il pollo con le patate, sempre alle 6 del mattino, prima di andare a messa. Lo lasciava lì, ore e ore e la casa si riempiva di tutti quei profumi meravigliosi… Noi che cuciniamo oggi siamo molto più facilitati: ci sono le pentole a pressione e le macchine slow cooker, abbiamo i cestini di bamboo per la cottura simultanea a vapore che dovrebbero far si che noi assumessimo una cultura più consapevole, e comodissima, nei confronti della lotta ai cibi velocissimi e poco sani.

8) Bere solo acqua: al nostro corpo le bevande gasate e ricche di zucchero no servono. Non appesantiamo la nostra dieta. Beviamo l’acqua.

9) Non mangiare in piedi e di corsa. Apparecchia e prenditi tempo. Questo perchè mangiare di corsa non ci rende appagati e nemmeno sazi. Se ci sediamo, apparecchiamo la nostra tavola, mettiamo tutto ciò che ci occorre su una bella tovaglia, possibilmente in compagnia, avremmo la sensazione di aver veramente mangiato. L’occhio vuole la sua parte e anche il cervello!

10) Un passo alla volta: scrivi quali sono i cambiamenti che vorresti attuare alla tua dieta. Non pretendere di volerli fare tutti insieme ma uno alla volta. Quando ti sarai abituata al primo cambiamento allora puoi passare al secondo. le abitudini sono dure a morire. Non scoraggiamoci ma trovaiamo la gioia di mangiare in maniera diversa.

Cucinare è divertimento, mangiare è divertimento! divertiamoci in cucina!

Precedente Deodorante fai da te facilissimo! Successivo Chat delle mamme "social" su alimentazione e salute dei bambini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.