Tortine alle carote (simil “Camille”)

Quando ero piccola adoravo le Camille, delle tortine alle carote e mandorle dal gusto semplice e delicato.
Mi piacevano moltissimo proprio perché mi davano l’idea di genuinità, chiudendo gli occhi riesco ancora a ricordare quel buon sapore di mandorle e carote…
Mi son sempre ripromessa di farle assaggiare un giorno a mia figlia… ma fatte da me!
E finalmente posso dire di aver trovato il giusto connubio di ingredienti per un risultato che si avvicina molto all’originale.
Dopo diverse sperimentazioni, ho trovato quella che secondo me è una ricetta perfetta per delle tortine alle carote che creano dipendenza. Sono sofficissime, umide al punto giusto e soprattutto rimangono molto morbide anche il giorno seguente.
Mia figlia ha gradito molto… e sono sicura piaceranno anche a voi!

Io ho utilizzato uno stampo in silicone con forma di mezza sfera e ho ottenuto 16 tortine alle carote.
Potete usare anche i classici pirottini di carta per muffin, sono un pochino più grandi per cui dovreste sfornarne una dozzina.

tortine alle carote 1

TORTINE ALLE CAROTE SIMIL “CAMILLE”

INGREDIENTI
100 gr di farina 00
30 gr di fecola di patate
100 gr di zucchero semolato
1 uovo
60 gr di mandorle dolci pelate
5 gocce di essenza di fiori d’arancio
100 gr di carote grattugiate
25 ml di olio di semi
50 ml di succo d’arancia (spremuta fresca)
1/2 bustina di lievito
zucchero a velo q.b.

PROCEDIMENTO
Preparare le tortine alle carote è molto semplice.
Sbattere leggermente l’uovo con una frusta a mano, aggiungere lo zucchero e con le fruste elettriche sbattere fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Sminuzzare le mandorle e aggiungerle al composto di uova e zucchero insieme all’essenza di fiori d’arancio.
Aggiungere anche le carote grattugiate e mescolare accuratamente con un cucchiaio di legno.
Amalgamare il succo d’arancia e l’olio, infine aggiungere poco alla volta la farina setacciata con il lievito e la fecola di patate.
Amalgamare il composto così che risulti omogeneo.

Versate negli stampini riempiendoli per i 2/3 e infornate a 180°C in forno preriscaldato per una mezz’oretta circa finché le tortine alle carote risulteranno dorate.
E’ possibile che bastino anche 20 minuti, dipende dal forno: è importante fare la prova stecchino.

Sfornate, lasciate raffreddare e spolverizzate a piacere con dello zucchero a velo.

tortine alle carote

Precedente Dita della strega - Halloween party Successivo Casetta di panpepato - magico Natale

2 commenti su “Tortine alle carote (simil “Camille”)

  1. Ciao cara. Ieri ho fatto una torta di carote e mandorle con una ricetta trovata su internet, sperando venisse come le buonissime Camille della Mulino Bianco..ma niente da fare. È comunque buona, nonostante abbia dimenticato di aggiungere l’olio, che è rimasto nella tazzina sul piano da lavoro…ehehe :-), ma non ha nulla a che vedere con le Camille. Trovo la tua ricetta interessante davvero, non vedo l’ora di provarla, ma vorrei farci una torta. Credo che queste dosi non siano sufficienti per una teglia da 18cm..tu cosa mi consigli? E se non dovessi trovare l’essenza ai fiori d’aracio posso mettere la buccia grattugiata? Attendo tue notizie…e, non vedo l’ora di provare! Grazie 🙂

    • AvatarPane Amore e Fantasia! il said:

      Ciao Lucy!!! Intanto scusami per il ritardo con cui ti rispondo ma il tuo commento era finito nello spam… fortuna che l’ho ripescato 😀
      Dunque, per una tortiera da 18 cm potresti fare una dose e mezza. In questo modo ti viene bella alta e soffice.
      Se non trovi l’essenza di fiori d’arancio puoi tranquillamente usare la scorza grattugiata dell’arancia.
      Aspetto tue notizie sul risultato, sono curiosa come una scimmietta :p

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.