Casetta di panpepato – magico Natale

Il terzo giorno, quand’ebbero camminato fino a mezzogiorno, giunsero a una casina fatta di pane e ricoperta di focaccia, con le finestre di zucchero trasparente…

Chi non conosce la fiaba di Hänsel e Gretel dei fratelli Grimm? È da qui che prende vita la magia della casetta di panpepato, un must della tradizione natalizia nei Paesi del Nord Europa che si è poi divulgata in tutto il mondo.

Potete chiamarla casetta di pan di zenzero, casetta di pan di spezie o Gingerbread House, la casetta di panpepato rende ancora più magica l’atmosfera del Natale perché regala sogni.

Si tratta di un dolce sorprendente realizzato con un impasto per biscotti a base di spezie e assemblato con ghiaccia reale. La materia prima è la fantasia: ci si può infatti sbizzarrire nella decorazione utilizzando caramelle e glassa colorata oppure creando caratteristiche particolari come porte, finestre, vetri colorati.
La casetta di panpepato non è difficile da preparare, richiede solo un po’ di pazienza che però verrà ricompensata dagli occhi felici ed emozionati dei nostri bambini.

casetta di panpepato

CASETTA DI PANPEPATO

INGREDIENTI
Per la pasta biscotto:
300 gr di farina 00
120 gr di burro freddo
100 gr di zucchero grezzo di canna
50 gr di zucchero semolato
50 gr di miele millefiori
25 gr di cacao amaro in polvere
1 bustina di vanillina
1 uovo
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 pizzico di sale

Per la ghiaccia reale:
1 albume (35 gr)
175 gr di zucchero a velo
1 goccia di limone

PROCEDIMENTO
Procuratevi innanzitutto una stampa delle sagome che andrete a ritagliare ed utilizzare per formare la casetta di panpepato.

Questo è lo schema casalingo che ho utilizzato per la mia casetta, potete stamparlo su foglio A4 e avrete le sagome delle stesse misure che ho utilizzato io.

casetta di panpepato

In rete si trovano comunque moltissimi schemi, questo ad esempio è molto carino e potete scaricarlo qui.

casetta

Iniziate a preparare l’impasto per i biscotti setacciando la farina con un pizzico di sale, il bicarbonato, il cacao amaro e la vanillina. Aggiungete lo zucchero di canna, lo zucchero semolato e il burro a pezzetti.
Amalgamate con le mani finché non otterrete un impasto granuloso. A questo punto aggiungete il miele e le spezie, continuando ad impastare.
Sbattete leggermente l’uovo e amalgamatelo al composto formando un panetto uniforme, liscio ed omogeneo.

A questo punto, con molta delicatezza stendete l’impasto su una spianatoia infarinata fino ad ottenere una sfoglia alta circa 1/2 cm.
Poggiatevi sopra le sagome di carta e con un coltellino affilato ritagliate l’impasto seguendo i contorni.
Sistemate le forme di biscotto su una teglia coperta di carta forno e infornate a 200°C per circa 15/20 minuti.

Sfornate e lasciate raffreddare.

Preparate ora la ghiaccia reale: con le fruste elettriche, sbattete leggermente l’albume con un goccio di limone finché non inizierà a diventare schiumoso. Aggiungete quindi lo zucchero a velo, un cucchiaio per volta, sempre mescolando con le fruste. Dovrete ottenere un composto abbastanza denso, se dovesse sembrarvi fluido aggiungete altro zucchero a velo.
Versate la ghiaccia reale in una tasca da pasticciere con beccuccio a punta tonda, piccolo o di media grandezza.

Dedicatevi ora alla decorazione delle singole parti come più vi piace, fatevi ispirare solo dalla vostra fantasia!
Una volta che le decorazioni saranno asciutte, potete procedere con l’assemblaggio della casetta di panpepato. Partite prima dalle fondamenta e lasciate il tetto per ultimo, quando la ghiaccia si sarà rappresa e la base risulterà quindi solida e in grado di reggere il peso del tetto.

Distribuite abbondante ghiaccia reale sui lati di ciascuna sagoma decorata, laddove questi dovranno combaciare tra loro.
Non scoraggiatevi alla prima difficoltà: per tenere vicine le sagome in modo che la ghiaccia, solidificandosi, funga da collante e le tenga unite, potete aiutarvi con qualsiasi oggetto come tazze, bicchieri, pentolame, barattoli.

Procedete con le ultime decorazioni così che la vostra casetta di panpepato sia il più possibile uguale a quella che sognano i vostri bimbi 🙂

casetta di panpepato

Precedente Tortine alle carote (simil "Camille") Successivo Stelle filanti di Carnevale - ricetta dolce

4 commenti su “Casetta di panpepato – magico Natale

  1. Scusa, ma lo schema che hai usato tu mi sembra diverso da quello che proponi, e siccome è più carino perchè si ottiene una casetta più cicciottella, lo vorrei anch’io! Ciao!

    • AvatarPane Amore e Fantasia! il said:

      Ciao Paola! Ho inserito anche lo schema casalingo da me utilizzato 🙂 Avevo proposto l’altro perché è più simile alle casette che vengono preparate nel Nord Europa ma sono felice di leggere che la mia casetta sia piaciuta di più! A presto e… sono curiosa di sapere cosa te ne pare! 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.