Buone strutture e buoni medici

Share:
Condividi

All’ultimo controllo follow up del piccolo tappo, ci siamo incontrati per caso in sala d’attesa con i genitori della piccola M.

La piccola M. era vicina di casetta del mio piccolo tappo e hanno persorso più o meno gli stessi step.

Ma ve lo dire quanto bella è ora la piccola M? Che è una bimba prematura non lo diresti davvero mai!

Ci siamo fermati parecchio a chiacchierare con loro e quando siamo entrati in ambulatorio ci siamo ovviamente scusati con la dottoressa che ci attendeva, ma… sorpresa!!!

La dottoressa era felice che ci fossimo intrattenuti a parlare con i genitoli di M perchè l’ospedale sta cercando di organizzare un loro gruppo di genitori che non solo possa tenere in contatto le famiglie nel tempo, ma che aiuti i genitori attualmente in TIN a vivere questo momento così difficile e delicato.

“Abbiamo bisogno di genitori” ci ha detto la dottoressa, che ricordava noi come genitori sofferenti ma che hanno tenuto duro.

Inutile dire quanto le sue parole mi abbiamo resa felice e anche commossa.

Noi invece ricordiamo loro come medici competenti, professionale e profondamente umani.

Ricordiamo quel reparto con positività nonostante tutto.

La nostra TIN è stata quella dell’ Ospedale San Bortolo di Vicenza e credo che la nostra fortuna nel capitare proprio lì, sia stata enorme!

Ora il fatto che questi medici vogliano creare un gruppo per i genitori, rafforza il nostro già pensiero positivo su di loro e accresce in me la voglia di  far conoscere a tutti, genitori prematuri e non, queste persone.

Perchè se lo meritano, perchè lavorano con dedizione, perchè il reparto è sempre pieno di bimbi e c’è bisogno che i genitori di questi bimbi sappiano di non essere soli.

Si parla spesso (e a ragione) di malasanità in Italia, ma si parla troppo poco di quelle strutture dove invece la sanità funziona anche se i continui tagli remano contro.

E’ su queste strutture che noi vorremmo accendere un riflettore per farle conoscere e per far vedere a tutti che esiste anche il rovescio positivo della medaglia.

Ora passo a voi la  palla e vi chiedo di raccontarci le vostre esperienze positive riguardo la vostra TIN.

Perchè le buone strutture e i buoni medici ci sono, ed  è giusto premiarli!

Linda

3 risposte a Buone strutture e buoni medici

  1. Cristina scrive:

    Noi quasi 3 anni fa, abbiamo passato 1 mese nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Magenta.
    Anche noi abbiamo trovato medici competenti e professionali e il mio ricordo va soprattutto ad alcune infermiere profondamente umane.

  2. nadia scrive:

    Quasi tre anni fa è nata la mia bimba prematura alla 33+4 Kg. 1450 nell’ospedale Infermi di Rimini. Non ringrazierò mai abbastanza tutto il personale del reparto di terapia intensiva neonatale di essere stati oltre che molto professionali soprattutto umani. Posso dire che le infermiere sono state davvero delle seconde mamme.

    • Linda scrive:

      Ciao Cristina!
      Ciao Nadia!
      Bevenute a voi e ai vostri bimbi che spero stiano bene ora!
      Sono felice che anche le strutture dove avete vissuto l’esperienza della TIN siano state per voi un’esperienza comunque posistiva!
      Se vi va postateci la vostra storia e sarò felice di pubblicarla!
      Continuiamo a parlare della buona sanità in Italia!
      Linda

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>